Martedì, 20 Dicembre 2016 23:38

RIFONDARE L’EUROPA INSIEME A PROFUGHI E MIGRANTI

«È una lettura da militanti e ne abbiamo bisogno». Accompagnato da questa consapevolezza, svelata dall’introduzione, comincia il libro di Viale. Un testo che raccoglie articoli, interventi e note di lavoro dell’autore, scritti di questi ultimi dieci anni, che mostrano l’involuzione della politica e dell’Europa. Entrambe troppo preoccupate dalla crisi economica per potersi “permettere” di intervenire davvero sul tema della migrazione.
Da qui le risposte, ieri come oggi: respingimenti, campi di internamento permanente di varie forme e dimensioni, pattuglie e reti, muri e steccati. Decisioni che evocano il buio del passato: ieri erano gli ebrei, oggi i migranti. E allora? Allora Viale propone di ridisegnare i confini dell’Europa, non sulla cartina ma nella «nostra rappresentazione mentale». A imporcelo sono coloro che arrivano e la necessità di cambiare rotta, di rivedere radicalmente i meccanismi che regolano economia e società e che chiedono nuove forme di partecipazione.

Guido Viale
Rifondare l'Europa con profughi e migranti
Prefazione di don Virginio Colmegna
NdA Press – 2016
pp. 182 – € 18,00

Last modified on Sabato, 31 Dicembre 2016 08:27

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

INSTAGRAM

25 aprile 2014. Arena di Pace a Verona. 13mila persone, uomini e donne di tutte le età alla manifestazione Arena di pace e disarmo.

Una foto pubblicata da Combonifem Magazine (@combonifem) in data:

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.