Martedì, 10 Ottobre 2017 12:51

Fermenti di consapevolezza

Nel 1947, durante un congresso che raccoglieva gruppi di donne provenienti da diverse parti d’Italia, a Firenze nasce il Movimento femminile evangelico battista (Mfeb). Organismo autonomo che opera nell’ambito dell’Unione cristiana evangelica battista d’Italia (Ucebi), ha contribuito a fondare nel 1976 la Federazione delle donne evangeliche in Italia (Fdei)

Già dal 1933 le donne delle Chiese battiste d’Italia, per iniziativa della missionaria Susy Whittinghill e di Adelaide Fasulo, moglie del pastore Aristarco Fasulo, formarono i primi gruppi di donne, le cosiddette Unioni femminili. Erano strumenti di crescita, condivisione e denuncia della condizione femminile nella società e anche all’interno delle comunità battiste. Nel 1947 confluiscono in un organismo nazionale, il Movimento femminile missionario battista, e verso gli anni Settanta il termine “missionario” viene sostituto da “evangelico”, a significare una più ampia sfera di interesse evangelico e sociale.

Donne al governo
L’Mfeb promuove fra le aderenti una maggiore consapevolezza di sé, della loro identità di genere e delle proprie capacità, affinché assumano ruoli di responsabilità nel governo delle Chiese e nell’annuncio della Parola. Elabora riflessioni sulla differenza di genere e affronta questioni etiche e sociali.
Nel 1976 ha partecipato a fondare la Federazione delle donne evangeliche in Italia (Fdei), entro cui ha preso forma il “Decennio Ecumenico delle Chiese in Solidarietà con le Donne 1988-98”.
L’assemblea Ucebi del 1982 ha riconosciuto e approvato il pastorato femminile. Oggi le pastore sono dodici, tra cui Anna Maffei, presidente Ucebi dal 2004 al 2010.
A livello nazionale il movimento si incontra almeno una volta all’anno con stage, seminari e assemblee; promuove campi estivi per giovani presso il Centro evangelico battista di Rocca di Papa, edificato con il contributo internazionale della Convenzione battista meridionale: le donne hanno curato e sviluppato le attività del Centro, che oggi è diretto dalla pastora Gabriela Lio.

Continua...

Last modified on Martedì, 10 Ottobre 2017 12:59

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.