Sabato, 03 Marzo 2018 14:48

Donne, al primo posto la nostra casa comune

Nel mese dedicato alle donne. Parliamo di loro. Non di quello che potremmo fare, per le donne. Ma di quello che le donne fanno. Per noi. Per la casa comune.

Donare la vita non è un compito facile.

Non significa solo mettere al mondo. Significa accompagnare, proteggere, ad ogni passo. Ci sono tutto questo viene dato per scontato, la salute, un ambiente pulito, le giuste cure. E ci sono angoli di mondo, invece, dove tutto questo manca. Abitiamo un mondo grande, diviso in molte zone diverse, ma ogni sua parte va a comporre la nostra casa comune. E va protetta. E va rispettata.

Ci sono donne che si dedicano a questo. A difendere la nostra casa comune. Sono le donne di Women4climate. Sono donne di potere. Donne che, in questo momento politico, hanno imparato a non stare a guardare, ma si sono inserite al centro dei dibattiti sull'azione per il clima. «Le donne sono state e continueranno a essere innovative, resilienti e disposte ad agire. Sempre». Sono le parole con cui Anna Hidalgo, sindaca di Parigi e presidente della C40, ha aperto il secondo summit mondiale delle donne per il clima, svoltosi a Città del Messico lo scorso lunedì 26 febbraio.

L'evento è organizzato dalla rete C40, il network che raccoglie oltre 80 grandi città di tutto il mondo impegnate nella lotta al riscaldamento globale. I temi in discussione a Women4Climate sono stati:

- il potere delle donne nella salvaguardia dell’ambiente,

- la qualità dell'aria,

- la resilienza ai cambiamenti climatici,

- l'innovazione e l'inclusione sociale.

Women4Climate prevede, tra le altre iniziative, un programma di mentoring che collega donne sindaco, leader impegnate nel settore imprenditoriale, nelle organizzazioni internazionali e nella società civile in un programma di tutoraggio che aiuta, ogni anno, alcune giovani a realizzare i loro progetti in fatto di clima e ambiente. A Città del Messico quest’anno state scelte 10 giovani ragazze che verranno inserite nell’amministrazione della città e supportate nel raggiungimento dei loro progetti. Un programma simile è già stato avviato a Parigi lo scorso anno e sarà avviato anche a Montreal e Vancouver.

L’obiettivo è quello di sostenere oltre 500 giovani donne innovatrici entro il 2020.
I tutor condivideranno con loro conoscenze ed esperienze e forniranno supporto alle loro allieve per diventare leader nei progetti ambientali che hanno ideato e sviluppato.

Nel tentativo di attuare strategie di azione climatica inclusiva nelle città della C40 che tengono conto dell'uguaglianza di genere, nel 2017, la C40, in collaborazione con The City Leadership, ha effettuato la prima fase di ricerca completa su genere, città e cambiamento climatico. Il rapporto di ricerca, che sarà pubblicato entro la fine del 2018, si concentra su tre fattori di impatti dei cambiamenti climatici legati al genere: leadership in questioni relative al clima, partecipazione a problemi climatici e vulnerabilità.

I presupposti sono tutti positivi. Noi auguriamo a queste donne che il loro interesse per il clima, per l’ambiente in cui viviamo sia sempre il filo conduttore di tutte le loro azioni in ambito politico, amministrativo, economico ed educativo. Noi ci crediamo. Coraggio!

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.