Un documento da non dimenticare

Il 24 maggio 2015 veniva firmato un documento da non dimenticare: l'enciclica Laudato si’.

Con essa papa Francesco sì è inserito con autorevolezza nella riflessione mondiale: quale futuro per l'umanità e per la Creazione, se il nostro stile di vita non cambia?

L’Accordo di Parigi, generato dai compromessi della Conferenza internazionale sul clima del 2015, nota come Cop21, è storico, ma rimane un pezzo di carta se non si traduce in politiche attive e in “stili di vita”.

L’enciclica sottolineava l'urgenza di un cambiamento dell'economia “di rapina”, che non genera futuro: produce scarti e uccide. I milioni di profughi e profughe ambientali ne sono testimoni.

A tre anni dall’enciclica possiamo rallegrarci dei passi concreti che, a varie latitudini, stanno generando un cambiamento di mentalità e di scelte; piccolo, lento, ma fattivo.

Il movimento Divestment, volto a trasferire investimenti dalle fonti fossili a quelle rinnovabili, è in crescita. Su invito di papa Francesco, molti organismi della Chiesa cattolica e di altre denominazioni hanno promosso la campagna #DivestItaly.

Le donne, spesso più colpite dagli effetti del cambiamento climatico nelle zone rurali dell’Africa e dell’Asia, partecipano attivamente ai programmi di adattamento e di conversione energetica.

In Italia, in questi giorni, si moltiplicano le iniziative del Festival dello sviluppo sostenibile, volto a sensibilizzare la popolazione su scelte più rispettose della vita e dell’ambiente.

E in occasione dei tre anni dell’enciclica nasce anche una rete di comunità internazionali Laudato si’.

I passi ci sono: piccoli o grandi, molteplici nelle loro peculiarità e articolati in una molteplicità di ambiti, sono passi concreti.

Grazie, Francesco, per aver ispirato tanti e tante. Non sembra che la tua “enciclica” sia rimasta soltanto un pezzo di carta!

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.