Chi può ormai usare il detto “essere virale” senza tremare un pochino? Chi può vedere ancora qualcosa -la maniglia di una porta, una confezione di cartone, una borsa di verdure – senza immaginare che pulluli di quelle invisibili, non-morte, inanimate masse cosparse di ventose allungate che aspettano solo di attaccarsi ai nostri polmoni? Chi può pensare di baciare un estraneo, salire sull’autobus o mandare i propri figli a scuola senza sentire una vivida paura? Chi può pensare ai piaceri quotidiani senza valutarne il rischio? Chi fra di noi non è un epidemiologo improvvisato, un virologo, uno statistico o un profeta? Chi fra gli sc... leggi tutto
In Africa resta ancora basso il livello di diffusione della pandemia del coronavirus. Secondo dati ufficiali in 47 stati su 54 del continente si registrano 4.748 casi di contagio – di cui 1.292 solo in Sudafrica – con 174 decessi e 330 persone guarite. Ma non c’è da illudersi, dichiara Ellen Johnson Sirleaf, ex presidente della Liberia e premio Nobel della pace, che avverte: «È solo una questione di tempo. Il Covid-19 colpirà il continente, che è il meno preparato ad affrontarlo. Dobbiamo agire adesso per rallentarlo, rompere la catena di trasmissione». Per alcuni misure strettissime Già vari stati africani si sono mobilitati... leggi tutto
Ormai lo ha detto anche l’Organizzazione mondiale della sanità: è pandemia. Il Covid-19, insidioso e ancora poco conosciuto, esige da noi un grande senso di responsabilità per cambiare le nostre abitudini e farlo con convinzione. Raccogliamo con gratitudine la solidarietà espressa ieri in lingua italiana dalla presidente della Commissione europea, la tedesca Ursula Von Der Leyen: «In questo momento, in Europa siamo tutti italiani». Ma ancor più siamo grate per il messaggio di una giovane amica, che appartiene a quella fascia di età che sembra ancora poco incline a raccogliere gli appelli del governo e delle istituzioni: #stateaca... leggi tutto
Pagina 2 di 2

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.