Energia è “capacità” di agire.È forza trasformante in atto, “al lavoro”: è vita! C’è l’energia che riscalda, quella che illumina, quella che muove…Ci sono tante forme di energia che pervadono la nostra giornata, si combinano, si trasformano… e che tante volte diamo per scontate.Basta premere un interruttore per accendere la luce o il computer; abbiamo il frigorifero che conserva i cibi e il forno che li scalda, la lavatrice che provvede al bucato e il telefono cellulare che ci tiene in contatto con il mondo.Consumiamo tanta energia e spesso neppure ce ne rendiamo conto. Vi è mai capitato di rimanere... leggi tutto
Tanti temi hanno accompagnato i passi di quest’anno, rimasto a lungo in bilico tra ondate pandemiche, crisi sociali e disastri ambientali. Come al solito, abbiamo cercato di offrire prospettive luminose, attente alle potenzialità di bene che raramente trapelano dai notiziari. Lo abbiamo fatto “mettendo in luce” iniziative di donne e uomini capaci di rigenerare la società, l’economia, la finanza, la Chiesa, le relazioni umane e anche quelle con il Creato. Sono donne e uomini di fede cristiana, di altre fedi e anche di nessuna fede. Concludiamo il 2021 accendendo i nostri piccoli riflettori sulle donne afghane.Nei villaggi più isolati di quel Paese... leggi tutto
Queste parole iniziano tutte con la stessa consonante, ma la loro connessione spazia ben oltre questo banale dettaglio. Costruire il “futuro” esige “fatica”; se non ci fosse “fiducia nel domani”, chi se ne farebbe carico?Per costruire il futuro è necessario anche investire “risorse”: anzitutto quelle creative, che permettono a noi, esseri umani, di generare una visione verso la quale procedere.Può essere quella di due persone che si amano e desiderano metter su famiglia; oppure quella di una comunità, religiosa o meno, che desidera vivere la propria vocazione e cerca di realizzarla con iniziative concrete di servizio; pu&o... leggi tutto
Dal 1951 il 20 giugno ricorre ogni anno la Giornata Mondiale del Rifugiato. È stata istituita per commemorare la Convenzione di Ginevra promulgata quell’anno sul diritto d’asilo, ovvero sul diritto di ogni persona, «perseguitata per ragioni di razza, religione, cittadinanza, appartenenza a un determinato gruppo sociale o per opinioni politiche», a trovare un rifugio.La definizione di “rifugiato” è però in rielaborazione: l’evolversi della storia dei popoli e l’aggravarsi dell’emergenza climatica l’hanno resa obsoleta. Oggi si preferisce parlare di “migrazioni forzate”, indotte da persecuzioni e da g... leggi tutto
Il Pianeta Terra è al collasso.Nonostante gli allarmi che risuonano da decenni, la maggioranza degli esseri umani, “animali della specie Homo”, si dimostrano incapaci di correggere i loro comportamenti predatori verso realtà “viventi” o “inanimate” (acqua, aria, minerali…) ridotte a beni “inferiori” da sfruttare a proprio piacimento. Gli accordi internazionali per salvaguardare l’ambiente e contrastare il riscaldamento climatico impegnano soltanto chi li sottoscrive, e vengono puntualmente disattesi. Dallo storico Accordo di Parigi del 2015, per esempio, si registrano ben pochi progressi. La colpevole inerzia politic... leggi tutto
È passato un anno dall’inizio del “confinamento” nazionale decretato per arginare la pandemia covid-19.Era il 10 marzo 2020: l’esperienza di clausura forzata, sofferta maggiormente da persone anziane e sole, da famiglie con spazi abitativi ristretti e dalle giovanissime generazioni, si è protratta per mesi creando ovunque un’atmosfera surreale. Le donne, che più hanno sostenuto l’onere della cura in casa e sul lavoro, hanno pagato un prezzo molto alto: in termini di violenza domestica, di precarietà lavorativa ed economica, e anche di emarginazione politica.Se a livello europeo sono state tre donne lungimiranti a salvare la sit... leggi tutto
Quali sorprese ci riserverà il 2021?L’anno appena trascorso ci ha travolto con una tragedia immane.Era stata “annunciata” dalla comunità scientifica nel 2015 e riproposta dall’Oms nel 2017; mancava però l’indicazione esatta del quando e del come la pandemia avrebbe invaso le nostre case, le nostre scuole, gli ambienti di lavoro e di svago, i luoghi di preghiera e di festa.Nella solitudine imposta dal distanziamento, il Sars-coV-2 ha strappato alla vita tante persone care, spesso senza neppure poterle salutare. Quali sorprese ci riserverà il 2021?I vaccini già iniziano ad arginare i contagi, ma passeranno mesi prima che la pand... leggi tutto
Il 2020 volge al termine con il suo carico di dolore. È stato un anno “anomalo”, rimasto a lungo ostaggio di un virus che ha fatto morire tanti e tante in solitudine e impedito a troppe famiglie di vivere il lutto; un virus che per la sua contagiosità impone ancora di non stringersi la mano, non donarsi un abbraccio, e sconsiglia di incontrarsi. Il “Primo piano” fa emergere iniziative di aggregazione che, con creatività, prendono forma anche in questo tempo di isolamento, ma la pandemia continua a uccidere, sovvertire programmi e cancellare ricorrenze.Fra queste, il 25° anniversario della IV Conferenza mondiale delle donne che si svolse a Pe... leggi tutto
Covid-19 continua insidiosamente a inceppare, se a non stravolgere e travolgere, la vita di centinaia di milioni di persone.Anche eventi di portata internazionale, quali la Conferenza Onu sui cambiamenti climatici (Cop 26) programmata dal 9 al 20 novembre 2020 per fare il punto sull’attuazione dell’Accordo di Parigi, sono rinviati al 2021. In che tempo siamo?Maggio 2020: siamo ancora in lockdown generalizzato. Spostamenti pressoché impossibili e assembramenti assolutamente vietati. La Settimana Laudato si’ indetta da tempo per celebrare il 5° anniversario dell’enciclica di papa Francesco, cambia programma (come già tanti altri eventi): inizia &ldquo... leggi tutto
«State a casa!».Per quante settimane, durante le interminabili giornate dell’emergenza covid-19, abbiamo sentito e risentito questo appello pressante?In Italia il lockdown, ovvero il confinamento di tutto il Paese che il governo ha decretato dal 9 marzo al 18 maggio per contrastare il contagio, è stato vissuto da milioni di persone. Una misura gravosa ma necessaria: secondo uno studio ancora in corso di validazione pubblicato l’8 giugno dalla rivista scientifica Nature, nel nostro Paese ha salvato circa 600.000 vite.  C’è chi “a casa” ci vive e ci può comodamente rimanere e chi, invece, la casa l’ha dovuta lasciare. C... leggi tutto
Pagina 1 di 3

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

YOUTUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.