Gran parte della popolazione è fuggita dalle proprie case rifugiandosi in campi di Protezione dei Civili improvvisati attorno alle chiese e nei pressi della Missione Onu. Tali campi hanno via via assunto una certa strutturazione, con un minimo di servizi, ma restano a tutti gli effetti delle enormi tendopoli dove la gente vive ammassata in condizioni subumane. Anche il grande complesso della missione ha accolto migliaia di sfollati. Alcune ong hanno allestito dei dispensari, dove offrono servizi ambulatoriali. Per un periodo Medici senza frontiere ha realizzato un piccolo ospedale pediatrico nel campo Onu, tuttavia il Comboni Hospital rappresenta l’ospedale di riferimento. Per... leggi tutto
Mi chiamo Tecla e vivo a Brescia. Sono stata battezzata dai miei genitori, ma da quando avevo 18 anni mi sono allontanata molto dalla Chiesa e da Dio: come poteva esistere e permettere le tante situazioni di sofferenza che feriscono il mondo?A 32 anni ho desiderato fare un’esperienza in un Paese povero. Convivevo con un compagno e lavoravo come ostetrica alla Poliambulanza di Brescia, ma sentivo forte il bisogno di vivere un’esperienza diversa dalla mia quotidianità. So che non serve andare lontano per prendersi cura del prossimo e non so per quale ragione nutrissi questo desiderio, ma lo sentivo forte. Grazie a un’amica sono entrata in contatto con suor Carmela Cot... leggi tutto
EDITORIALE Volti di missione di Paola Moggi   LATITUDINI a cura di Elena Guerra PRIMO PIANO Verona / Moda sociale    Un "Quid" che fa la differenza di Paola Moggi   ATTUALITA' Brescia / Festival della Missione   Missione: ancora possibile?  Redazione   ***************************************************************************************************************************************************** DOSSIER 500 anni di Riforma Donne nel dialogo della vita Proteste, persecuzioni e dialogo Redazione Frammenti di storia/ Scontri di potere in nome di Dio  Redazione  Frammenti di sto... leggi tutto
Un Festival tinto di rosa. Così si presenta il primo Festival della Missione, che pervaderà Brescia dal 12 al 15 ottobre 2017. E non poteva essere altrimenti, considerando che uno dei tre soggetti promotori, la Conferenza degli istituti missionari italiani (Cimi), rappresenta anche il vasto e variegato ambito delle missionarie italiane, suore comboniane comprese, e che la Diocesi di Brescia, altro promotore insieme alla Fondazione Missio, organismo della Cei, è stata la terra natia di non poche protagoniste femminili della missione ad gentes di ieri e di oggi: dalla beata Irene Stefani, suora della Consolata, tra le prime missionarie a evangelizzare il Kenya, dove mor&i... leggi tutto
Pagina 8 di 8

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

YOUTUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.