Le idee e le tecnologie in costante sviluppo oggi ci permettono di vivere all'insegna del progresso. Questo continuo progredire, però, richiede anche un continuo adattamento. Dobbiamo fare in modo che le regole che amministrano le società in cui viviamo vadano di pari passo a questa evoluzione, per poter vivere in modo reciprocamente rispettoso. Nell'ottica di questo rispetto, l'8 febbraio scorso è stata modificata la Costituzione italiana. In particolare, è stato integrato un nuovo comma al già esistente articolo 9 che inserisce “la tutela dell'ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi” tra i principi fondamentali della Carta. All... leggi tutto
Ogni anno il 6 febbraio si celebra la Giornata Internazionale contro le Mutilazioni Genitali Femminili (MGF). La Giornata è stata proclamata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2012, per contrastare quelle usanze che per motivi prettamente culturali sottopongono alcune donne a terribili torture. Secondo l'Oms con il termine mutilazione genitale femminile si definiscono le pratiche che coinvolgono la rimozione parziale o totale degli organi genitali femminili per ragioni che esulano dalla medicina. Sono aberrazioni culturali ancora molto diffuse: in alcuni Paesi del continente africano il fenomeno riguarda addirittura il 90% della popolazione femminile. Questo significa c... leggi tutto
La risposta che tanto si è fatta attendere, alla fine è arrivata: la Commissione europea ha sentenziato che gas fossile ed energia nucleare possono ricevere l'etichetta per rientrare nella tassonomia verde, quindi essere classificati come investimenti green. Un esito deludente, se consideriamo le conseguenze che questa decisione produce. In primo luogo, concentrare le risorse dell'Unione Europea per costruire centrali nucleari significa sottrarle alle fonti rinnovabili che non inquinano. In secondo luogo, l'energia nucleare, anche se produce emissioni inferiori di CO2 rispetto alle fonti fossili, genera scorie radioattive difficili da smaltire e lo stesso processo di fusione d... leggi tutto
Per la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani del 1948 “il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana e dei loro diritti, uguali ed inalienabili, costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo”. A distanza di più di settant'anni, però, sembra che questo concetto non sia ancora pienamente recepito. Da mesi, sul confine tra Bielorussia e Polonia, ci sono persone che versano in condizioni traumatiche: uomini, donne e bambini da mesi vivono in condizioni disumane. Esseri umani con sogni e speranze, ingannati con la promessa di un futuro migliore e usati dal presidente della Bielorussia... leggi tutto
Ricorre questo giovedì l'anniversario della Giornata della Memoria. Memoria, dal greco “mimnésco”, indica la facoltà di mantenere in vita i contenuti del passato. Una “facoltà” che diventa “volontà” quando tocca eventi che hanno intriso il mondo di un dolore immane. La memoria, in questa settimana, va agli adulti, ai bambini e agli anziani che per vivere hanno dovuto lottare, per sopravvivere, hanno dovuto piegarsi. La nostra memoria, oggi, va alle donne che pur lottando e piegandosi, non hanno mai permesso che ingiustizie, odio e dolore spezzassero ciò che avevano di più caro: il proprio essere e la propri... leggi tutto
Carenza di combustibile, blocco delle esportazioni e fame di energia: sono queste le ragioni principali per cui il prezzo di luce e gas è schizzato alle stelle e per le quali ci vediamo costretti a ridimensionare le nostre economie di vita. In alcuni paesi le conseguenze degli aumenti si stanno già facendo sentire: in Inghilterra sono milioni i piccoli commercianti che hanno chiuso le loro attività; il Kazakistan ha dichiarato lo stato di emergenza nazionale dopo le rivolte violente della popolazione; e l'Indonesia, uno dei più grandi esportatori di carbone al mondo, ha bloccato l’esportazione di combustibile. Il dibattito per gas e nucleare è pi&ugr... leggi tutto
I primi passi delle Pie Madri della Nigrizia, oggi più note come Suore missionarie comboniane, sono stati celebrati insieme dalle comunità sparse nel mondo il 1° gennaio 2022 con una “diretta video”; ma il 6 gennaio, solennità dell'Epifania, sono stati celebrati con la città e la Chiesa di Verona. Baciate dal sole del primo pomeriggio, alcune comboniane si sono trovate con un piccolo gruppo di invitate e invitati ai piedi del monumento a san Daniele Comboni che dal 1957 campeggia in Piazza Isolo: il rispetto delle norme anticovid non permetteva assembramenti. Suor Luigia Coccia, superiora generale, ha dato il benvenuto: il consigliere Rosario Rus... leggi tutto
Fa rumore, in questi giorni, il presepe di strada realizzato a Villalta, frazione di Cesenatico, in cui il bue e l’asinello scaldano Maria che riposa dopo il parto, mentre è Giuseppe che culla il piccolo Gesù appena nato. «Abbiamo ritenuto così di celebrare San Giuseppe, alla cui immagine la Chiesa ha dedicato il 2021 - spiegano gli organizzatori - è un riconoscimento alla paternità e al rispetto mostrato nei confronti della donna, della madre, in questo caso Maria». Un degno omaggio alla bigenitorialità, di cui spesso ambiamo il progresso. Ma anche un grande omaggio alle figure che, pur restando nell’ombra, come Giuseppe, s... leggi tutto
Dicembre è da sempre il mese in cui si spende in acquisti : addobbi, regali, illuminazioni. Il Natale che dovrebbe scaldare i cuori scalda anche i portafogli e i consumi. Ma quest’anno i rincari delle bollette e i problemi alle catene globali di approvvigionamento sembrano richiedere una riduzione del denaro speso dagli italiani. Secondo Assoutenti, nel dicembre 2021 si stima un calo degli acquisti pari in media a -230 euro a famiglia e una contrazione di spesa complessiva di 4,6 miliardi di euro. Oltre a spendere meno, è fondamentale che tra le italiane e gli italiani sorga la necessità di spendere bene, per beni che si prendono cura di chi li produce. A questo p... leggi tutto
L’Istat ha rilevato che gli occupati nel mese di ottobre sono aumentati di 35mila unità rispetto a settembre ma per le donne la crescita è stata nulla. Su base annua l’aumento complessivo è stato di 390mila unità ma gli uomini al lavoro sono 271mila in più a fronte di 118mila donne. Se per gli uomini il tasso dei senza lavoro in ottobre è diminuito di 0,9 punti per le donne il calo è stato di 0,3 punti. Dal rapporto annuale dell’Osservatorio mercato del lavoro e competenze manageriali di 4.Manager, presentato il 3 dicembre al Connext di Milano, inoltre, sono emersi altri aspetti del problema: le donne scontano un divario di ... leggi tutto
Pagina 2 di 23

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

YOUTUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.