Da sempre sono stato affascinato dal mondo produttivo e dalle sue logiche culturali. Sono due i motivi per cui ho scelto di studiare Economia all’Università di Padova: il primo è la breve distanza dalla mia famiglia e il secondo è la dimensione più ridotta e umana rispetto ai grandi atenei. Durante gli anni universitari ho avuto l’opportunità di studiare in Francia e negli Stati Uniti e di avere una breve esperienza lavorativa in Belgio. Opportunità ed esperienze che hanno ampliato in me la visione internazionale e rafforzato la consapevolezza dei miei punti di forza e dei miei limiti. Sosta generativaIl percorso dell’anno sabbatic... leggi tutto
Nelle aree montane esistono le condizioni perché possa rimanere in vita una cultura della comunità locale come soggetto dello sviluppo delle persone e dei mondi vitali?Nel tempo della globalizzazione, che tutto travolge e rende uniforme, è possibile che nelle “aree periferiche” in generale si sviluppino specificità che garantiscano qualità di vita in senso “integrale”, cioè economico, sociale, culturale, relazionale e spirituale?Tutte le “periferie” del mondo vivono questo dilemma, che può essere risolto anzitutto con un approccio culturale: si tratta di saper valorizzare le risorse proprie di ogni territori... leggi tutto
Il libro Educazione e movimenti sociali (Mimesis, 2019) e la ricerca di dottorato da cui esso trae origine nascono dal mio desiderio di comprendere e dare visibilità al pensiero e alle attività che gruppi di donne del Sud del mondo mettono in opera ogni giorno a favore della vita, allo scopo di contribuire alla creazione di alleanze internazionali che muovono dal basso. In particolare, il libro elabora ciò che ho imparato grazie alla convivenza e alla partecipazione al Movimento di Donne Contadine, nello Stato di Santa Catarina in Brasile. Uno dei temi che attraversa il libro riguarda l’impegno quotidiano delle donne del movimento per risignificare il concetto di ... leggi tutto
EcuadorIl nostro territorio non è in vendita!Nemonte Nenquimo, di etnia Waorani, è nata sulle rive del fiume Curaray. Da piccola lascia la sua comunità per studiare nella scuola della missione, ma torna presto al villaggio per non sentirsi sradicata dal suo popolo. Grazie al suo contatto con il “mondo esterno alla foresta”, Nemonte ha mobilitato quasi 5.000 Waorani a difesa della propria terra: «Prima combattevamo con le frecce. Adesso lo facciamo con la penna. Anzi, il pc». Nel 2018 ha affrontato il governo ecuadoriano in una causa legale di portata storica; lo scorso 26 aprile 2019, il verdetto: l’Ecuador non può destinare 200.000 e... leggi tutto
Presso un popolo indigeno, la responsabilità di “aver cura del bene della casa” spetta a ciascuno. Questa è, a mio avviso, una delle migliori definizioni di “economia”, ovvero della norma per gestire la casa.L’organizzazione sociale dei popoli amerindi si basa su un’accettazione innata e naturale del limite come condizione della vita. Porsi dei limiti smonta la logica della competizione e dell’esclusione, su cui invece è fondata la cultura neoliberista del capitale, di cui molte società sono impregnate a seguito della globalizzazione.La logica del limite è precondizione della condivisione. Ogni concezione dell&rsquo... leggi tutto
Dal 6 al 27 ottobre 2019 si celebra a Roma l’Assemblea speciale del Sinodo sull’Amazzonia, convocata da papa Francesco sul tema “Amazzonia: nuovi cammini per la Chiesa e per un’ecologia integrale”. Più di 170 popoli indigeni hanno partecipato al processo di ascolto sinodale; tra questi evidenziamo i Wapichana e Macuxi dello Stato di Roraima, Brasile; Yekuana e Yanomami dello Stato di Bolívar, Venezuela; Tuyuka, Tukano e Tikuna dell’Alto Solimões, Stato di Amazonas, Brasil; Aweti, Kalapalo, Kamaiurá, Kuikuro dello Xingu, nello Stato del Mato Grosso, Brasile; Gamela dello Stato del Maranhão, Brasile; Wampi dell’A... leggi tutto
La cultura del bem viver è molto antica ed è basata su principi ancestrali.L’ancestralità è un punto di partenza fondamentale di tale cultura. Nella sapienza amerindia il passato non è qualcosa di obsoleto, è piuttosto un vincolo esistenziale per il presente. È ciò che permette di rimanere in un processo di continuo apprendimento, avendo cura della vita del cosmo, che implica cura di noi esseri umani, delle nostre radici e della terra. È un’alleanza universale nella “casa comune”, definita affettuosamente dai popoli amerindi Pachamama: “Madre di tutti e tutte”. Nelle mitologie amerindie si trat... leggi tutto
Ogni società prospera soltanto se riesce a valorizzare le sue risorse, umane e naturali, in una reciprocità di cura fra “natura” e “cultura”. Questa è l’economia “dei popoli”, non quella dei maghi della finanza, e di essa ci dobbiamo riappropriare. Ridare l’anima 
all’economiaAnche la Chiesa cattolica comincia a darle più attenzione e dal 26 al 28 marzo 2020 convoca ad Assisi un incontro sulla Economy of Francesco. La sede prescelta è la patria del “poverello” autore del Cantico delle creature. Da tutto il mondo arriveranno coloro che studiano e osano sperimentare un’economia diversa... leggi tutto
Eppure da millenni 
le comunità umane hanno curato 
il “bene della casa” (oikos, in greco, casa), anzitutto di quella “comune”, vivendo forme di economia capaci 
di rispettare la natura, i suoi limiti 
e i suoi ritmi. Questo dossier raccoglie gli aneliti di “ben-vivere”: dall’Amazzonia alle Alpi, oggi 
come ieri, una perseverante 
ricerca di “economia 
integrale”. ... leggi tutto

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.