A un anno dal suo inizio, il Progetto Aisha si sta consolidando nel capoluogo lombardo, dove ha sviluppato anzitutto un’assistenza discreta e fattiva alle donne musulmane vittime di violenza domestica.«Grazie alle nostre differenze riusciamo ad approfondire le tematiche del progetto da prospettive diverse», dice Sara Sayed, del team di coordinamento, costituito da sei donne di età compresa fra i ventidue e i quarant’anni, di fede islamica e con radici algerine, egiziane, palestinesi, siriane e anche italiane.Sara spiega i piccoli passi compiuti in vari ambiti, grazie soprattutto a tanta dedizione e a un forte spirito di collaborazione: «Prima di questo pr... leggi tutto
Non basta curare le ferite, bisogna prevenirle, andare alla radice della cultura di violenza e di possesso, una cultura patriarcale che ancora permea la nostra società.Liberarsi da stereotipi di genere permette relazioni equilibrate e rispettose, antitetiche alla sopraffazione e alla violenza. A tal fine, Isolina e... con Prospettiva Famiglia e la rete di scuole Scuola e territorio: educare insieme hanno proposto a Verona un confronto con Alberto Pellai, educatore e psicoterapeuta, che di età evolutiva si occupa da anni. Autore di numerosi libri e articoli, ha dedicato due recenti pubblicazioni all’educazione di genere per adolescenti: Girl r-evolution e Bulli e pupe: com... leggi tutto
Un corso gratuito, articolato in cinque incontri presso l’Aula K1 del complesso universitario di via D’Azeglio, a Parma. Si è svolto da ottobre a dicembre dello scorso anno per approfondire, con insegnanti ed educatori, tematiche poco esplorate: superare identità e ruoli stereotipati, riconoscere e considerare i valori delle differenze e delle soggettività di cui uomini e donne sono espressione, rispettare la libertà nelle relazioni, prevenire la violenza nelle relazioni di intimità, riconoscere i segnali indicatori di comportamenti violenti, dentro e fuori la famiglia. Per quale ragione avete pensato a un percorso educativo per insegnanti?Dopo... leggi tutto
L’idea che la “guerra fra i sessi” sia una realtà immutabile ci viene inculcata da quasi cinquemila anni attraverso miti e narrazioni che hanno condizionato pesantemente il nostro modo di percepire le relazioni, la realtà esterna, la “materia”, che non è mai inerte, e lo “spirito”, mai disgiunto dalla materia. Materia e spirito formano un insieme che rassomiglia molto all’antica immagine del Tao, dove elemento “femminile” (Yin) e “maschile” (Yang) non sono connotati in modo stereotipato come negativo/positivo o passivo/attivo. Rifuggire dal dominioLa visione di dominio “androcratica”, in... leggi tutto
Queste domande ci hanno esortato a iniziare un viaggio alla scoperta della “mutualità”.Lo facciamo in compagnia di donne e uomini che, pur vivendo in società spesso intrise di violenza, credono nella partnership, ovvero nella collaborazione più che nella competizione, nella complementarità delle differenze piuttosto che in una uniformità livellata.Questo dossier raccoglie le intuizioni 
di un’antesignana della partnership, Riane Eisler. In Italia è stata fatta conoscere soprattutto dal Partnership Studies Group (PSG), che presso il Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Udine ha provveduto a... leggi tutto

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.