Venerdì, 29 Maggio 2020 16:56

Passi di conversione ecologica

Nel 5° anniversario dell’enciclica di papa Francesco, prosegue la condivisione di storie dai Circoli Laudato si’ (Ls) sparsi per tutto il mondo: storie di conversione ecologica. Dalla Polonia parla Caterina, che grazie al Circolo ha scoperto la dimensione spirituale del creato. Le domande che si poneva da tempo hanno trovato risposta grazie a una piccola comunità di Varsavia. Tiziana, invece, porta in sé una conversione vissuta in Amazzonia, ma la racconta da Assisi, dove opera nell’accoglienza ai più piccoli nella terra di san Francesco.

L’invito per chi le legge è a raccogliere maggiori informazioni e, perché no, avviare un Circolo nella propria realtà. Non c’è bisogno di pagare un’iscrizione: basta solo incontrarsi per pregare insieme con uno sguardo speciale al creato e al suo Creatore, e provare a vivere stili di vita più sostenibili. Poi è importante condividere il proprio cammino, perché la conversione non è mai soltanto un’esperienza personale, è anche un’esperienza comunitaria.

Amazzonia: ieri e oggi, domande di ecologia integrale
Mi chiamo Tiziana, vivo ad Assisi e sono responsabile della Casa Regina della Pace, una struttura che accoglie in semplicità pellegrini, poveri, e chiunque abbia bisogno di un po’ di tenerezza. La mia partecipazione al Circolo Laudato si’ di Assisi è iniziata un anno fa, e tuttora è un’esperienza ricca, stimolante e in divenire.

Per me ha segnato una svolta nella vita ecclesiale, una novità importante là dove poco si aveva coscienza della grande testimonianza ecologica del messaggio cristiano. Il merito è di papa Francesco e collaboratori, che hanno saputo leggere i segni dei tempi, e di san Francesco, che già ottocento anni fa è riuscito a parlare con il creato e ha compreso il divino nella creazione. O meglio, che tutta la creazione è da Dio, in Dio e per Dio.

La mia conversione ecologica risale agli anni Settanta. Poco più che ventenne, nel cuore dell’Amazzonia aprii gli occhi sulle meraviglie del creato e sull’importanza della salvaguardia degli elementi fondamentali per l’esistenza umana. Iniziavano già lo sfruttamento rapace delle risorse naturali, la corruzione e l’inquinamento degli elementi tanto essenziali alla vita: sorella acqua, fratello fuoco, sorella aria, fratello vento....
Mi resi conto che lo sfruttamento e l’inquinamento erano, come oggi, legati all’ingiustizia sociale, alla violenza verso i più deboli e all’abominio della guerra. Al contrario, la valorizzazione del creato era ed è legata indissolubilmente alla giustizia, al rispetto di ogni essere vivente, per pur piccolo che sia.

Per questo ringrazio di cuore il Movimento Cattolico Mondiale per il Clima, che si fa promotore della Laudato si’ in tutto il mondo. Ad Assisi, dove vivo, insieme a coloro che partecipano al Circolo Laudato si’ mettiamo in comune le nostre esperienze e le nostre preghiere. In questo gruppo di persone vedo risposta a quelle domande che tanto mi assalivano quando ero giovane. E mi rincuora vedere che nel mondo tante persone si pongono le mie stesse domande, e cercano nel loro piccolo di prendersi cura della nostra “casa comune”.

Tiziana, Assisi

Last modified on Venerdì, 29 Maggio 2020 17:02

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.