All’indomani delle elezioni europee e amministrative, un sguardo va a ai comuni che hanno scelto le donne. Se si parla di ascesa per quanto riguarda i risultati europei, non si può che fare lo stesso per quelli italiani: sono 14,3% i comuni amministrati da donne. Negli ultimi 30 anni, il numero di donne sindaco è cresciuto più di sette volte, passando dai 145 comuni amministrati nel 1986 ai 1.126 del 2019. Ma l’avanzata femminile, fortunatamente, non è circoscritta all’Italia. In Sudafrica, per la prima volta nella storia, metà dei ministeri sarà affidata a donne. Lo ha annunciato mercoledì 29 maggio il presidente Cyril Ra... leggi tutto
Mi chiamo Allen, ho 35 anni, vivo in Kenya e dal 2008 sono impegnato nella tutela dell’ambiente.Dal 2012 sono direttore esecutivo di Cynesa, la Rete cattolica di giovani per la sostenibilità ambientale in Africa.Sono originario della “cintura verde” (Green Belt), ovvero una zona rurale molto fertile. Sono cresciuto non lontano da Nakuru. In casa non avevamo acqua corrente e nella stagione secca dovevo fare chilometri per attingerla al pozzo della missione. Queste memorie hanno nutrito il mio impegno per la salvaguardia ambientale: nella mia infanzia ho visto il lago Nakuru ridursi a una pozzanghera, perché lo sfruttamento rapace delle foreste ha gravemente alt... leggi tutto
Il tema, questa volta, sono le presenze in Parlamento. E la situazione, prima di tutto, deve essere risolta internamente. Come scrive Neha Wadekar, infatti, a meno che la Somalia non si impegni a modificare il sistema statale basato sui clan, tutti gli sforzi delle altre nazioni e del mondo intero per rendere la Somalia una nazione stabile e forte, falliranno. È tempo che la Somalia faccia un passo in avanti, per promuovere la presenza delle donne anche nelle posizioni più significative dello Stato. Solo in questo modo esse possono intervenire in politica e promuovere leggi che proteggano e promuovano donne e ragazze. In un villaggio del Jubaland, in Somalia, nella sua ... leggi tutto
Mentre il mondo ha gli occhi puntati sulla Siria, e sull’incapacità dei potenti della Terra di custodire e difendere la Pace, in altre parti del mondo piccoli passi in avanti vengono fatti sulla difesa dei diritti umani. In Somalia, ad esempio, e in Somalialand, la cosiddetta legge “anti-stupro”, la prima per il contrasto della violenza di genere ha ricevuto il varo della Camera alta del Parlamento e ora attende l’approvazione del Presidente. Una legge necessaria, che Save the Children ha supportato per contrastare i reati a sfondo sessuale fornendo sostegno finanziario e tecnico per sottoporre la bozza della legge all’attenzione dell’autorit... leggi tutto

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.