Lunedì, 15 Gennaio 2018 19:52

I nodi da sciogliere

Il 2018 sarà l’anno del “Patto globale per una migrazione sicura, ordinata e regolare”, ovvero il Global Compact on Migration. Il primo nella storia dell’umanità.

L’Onu ci sta lavorando dall’aprile del 2017, perché il movimento dei popoli non è principalmente frutto di emergenze causate da guerre o eventi estremi; costituisce piuttosto un fenomeno strutturale che può innescare circolarità virtuose: di denaro, generato dalle cospicue rimesse, ma anche di conoscenze, di competenze, di connessioni e di prospettive. I flussi migratori, se incanalati in vie sicure e legali, possono apportare ai Paesi di destinazione vitalità inedite.

La Dichiarazione di New York sui Rifugiati e i Migranti, approvata il 20 settembre 2016 dall’Onu, ha avviato un processo a tappe, articolato in molteplici consultazioni regionali, per sviluppare una gestione globale delle migrazioni: queste sono un problema se lasciate in balia dei trafficanti di esseri umani, ma divengono una risorsa se gestite con intelligenza, e le situazioni più vulnerabili meriterebbero assoluta priorità.

Questo dossier è dedicato ad approfondire le molteplici sfaccettature delle migrazioni a partire dal nesso critico fra migrazioni e tratta, le cui radici affondano nelle pieghe della globalizzazione.

Last modified on Lunedì, 15 Gennaio 2018 20:09

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.