Per oltre 400 anni, oltre 15 milioni di uomini, donne e bambini sono stati vittime del tragico commercio transatlantico di schiavi. Fu la più grande migrazione forzata della storia, e innegabilmente una delle più disumane. Il vasto esodo degli africani si è diffuso in molte aree del mondo, con una predilizione principale per la rotta Africa-America.Oggi, 25 marzo, nel mondo si festeggia l’abolizione della schiavitù e la fine del commercio di persone attraverso l’Atlantico. Ma il commercio e la tratta di persone sono davvero finiti?A due anni dall'Accordo Italia-Libia, Oxfam e Borderline Sicilia diffondono un report che denuncia la violazione dei diri... leggi tutto
La migrazione è una realtà strutturale e strutturante: coloro che partono hanno nelle loro valigie illusioni e paure, mescolate in gradi di diversa intensità. Chi transita dal Costa Rica sogna un lavoro dignitoso e ben remunerato, ma subito affronta il dilemma di non sapere come potrà attraversare la frontiera tra Messico e Stati Uniti, principale destinazione dei flussi. Chi riesce a raggiungere la meta, vive l’ambivalenza fra opportunità di restare e rischio di espulsione.In tempi recenti, anche persone che provengono dall’Africa percorrono i meandri migratori dell’America Centrale. L’Africa è anche quiIl 15 aprile 2016, ce... leggi tutto
Bambini e bambine ci invitano a sostare.Il piccolo Edoardo, sotto le macerie di Rigopiano, nel buio e nel freddo del resort travolto dalla valanga, si prende cura di una bambina e di un bambino più piccoli di lui. Subiscono il suo stesso dramma, e lui incoraggia, racconta fiabe; fa il possibile per sostenerne la vita. Quando emergono dalle macerie tanta commozione. È merito dei soccorritori, ma anche del senso di responsabilità di Edoardo.Una lezione per tanti “grandi”, che abusano di bambini e bambine, rubando loro l’infanzia e la vita. È quanto denuncia la terza Giornata internazionale di preghiera e riflessione contro la Tratta di persone: &l... leggi tutto

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.