Sabato, 27 Febbraio 2021 14:52

Europa: in attesa del “Piano verde”

Il Green Deal europeo mira a rendere sostenibile l’economia dell’Ue, ma le problematiche climatiche e le sfide ambientali possono davvero stimolare una transizione volta a promuovere un’economia pulita e circolare, a ridurre l’inquinamento e ripristinare la biodiversità?

Entro il 2050 l’Ue si prefigge di ridurre a zero le emissioni climalteranti nette attraverso una serie di trasformazioni economiche:

• investire in tecnologie rispettose dell’ambiente;
• sostenere l’industria nell’innovazione;
• introdurre forme di trasporto privato e pubblico più pulite;
• decarbonizzare il settore energetico;
• garantire una maggiore efficienza energetica degli edifici;
• collaborare con i partner internazionali per migliorare gli standard ambientali mondiali.

Il 4 marzo 2020, il Parlamento europeo emana una proposta di legge europea sul clima, volta a trasformare l’impegno politico in obbligo giuridico. Per mitigare gli effetti negativi della transizione energetica nelle regioni a economia più inquinante, l’Ue s’impegna anche a provvedere finanziamenti e assistenza tecnica nel periodo 2021-27. E il nesso fra disastro ambientale e covid-19 rende ancora più urgente il “Piano verde”.

Last modified on Sabato, 27 Febbraio 2021 14:54

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.