Giovedì, 05 Settembre 2019 19:25

A scuola di solidarietà

Manca poco all’inizio: il calendario scolastico varia da regione a regione, ma i preparativi per tornare sui banchi di scuola fervono ovunque.

Fra cancelleria e libri di testo, molte famiglie fanno i conti con costi che lievitano.

E allora è bello segnalare gesti piccoli, ma molto significativi, volti a sostenere il diritto allo studio. Sono scuole di “solidarietà” e di “economia circolare”; non originano dal Ministero, ma da cittadini e cittadine, affiancati da piccoli organismi e anche da qualche Comune.

Da Roma alla provincia di Varese, la creatività promuove il “bene comune” del diritto allo studio: libri usati, e “quaderni sospesi” circolano, come il sangue che ossigena e fa crescere l’organismo vivente della nostra società.

Altre iniziative solidali non raggiungono visibilità sui media, ma arrivano a chi farebbe fatica a provvedere libri e cancelleria.

A inizio scuola, l’economia del “massimo profitto” si confronta con l’economia del “dono”.

Un buon auspicio per educarci tutti e tutte alla solidarietà, di cui il nostro Paese ha tanto bisogno.

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.