Giovedì, 22 Marzo 2018 16:00

Liberiamo la Terra

Il 21 marzo inizia la primavera e da 23 anni, in Italia, risuona l’invito a liberare la terra da ogni infezione mafiosa.

La manifestazione a Foggia e in altre città d’Italia è stata un fiume di partecipazione.

Enza Rando, vicepresidente di Libera e avvocata che affianca e difende le donne che contrastano la mafia, da Foggia richiama la nostra attenzione sulle infiltrazioni mafiose che contagiano da anni, in modo subdolo e insidioso, l’economia italiana, incluse le imprese che smaltiscono rifiuti o investono nelle energie rinnovabili: «Oltre gli omicidi, ci sono altri fatti, e dobbiamo leggere la loro sistematicità. Ci sono altre mafie emergenti che riconducono a condotte intimidatorie e omertose. Le mafie distorcono lo sviluppo di una società».
Perciò, oltre l’emotività del 21 marzo, ogni giorno è necessario essere impegnati e impegnate contro le infiltrazioni mafiose che infettano le nostre comunità e la loro imprenditoria. Non solo in Sicilia, Calabria, Puglia e Campania, ma anche in Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Toscana.
Il silenzio della politica durante la passata campagna elettorale è stato molto grave.

Sempre il 21 marzo, il mondo celebra la Giornata internazionale della poesia: un occhio che penetra la realtà oltre la facciata, e muove l’anima.

La poesia unisce i popoli e abbraccia il mondo, come il Foro Sociale Mondiale che si è concluso il 19 marzo a Salvador de Bahia, Brasile. Nato nel 2001 a Porto Alegre, Brasile, da anni migra nei continenti per diffondere una “poesia di azione e trasformazione”, affinché ogni vita fiorisca.

In Italia se ne è parlato poco, ma da tempo la Famiglia Comboniana vi partecipa, e vive con entusiasmo la sua poesia di incontro e confronto con le differenze.

Esplorare altro, oltre lo scontato, è ciò che cura il mondo da ogni mafia, violenza e squallore.
La meraviglia della primavera ce lo ricorda ogni anno: rinascere è sempre possibile.

Allora, senza rassegnazione, continuiamo a liberare la Terra!

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.