Cile: non siamo nate donne solo per morire Manifestazione di donne in Cile Globalist
Martedì, 12 Giugno 2018 08:47

Cile: non siamo nate donne solo per morire

A Santiago e in tutte le città del paese iniziative per chiedere un'istruzione non sessista e parità di genere

Non solo #MeToo, ora bisogna fare i conti anche con loro: il movimento femminista del Cile è sceso di nuovo in piazza con manifestazioni a Santiago e nelle principali città del Paese, per chiedere un'istruzione non sessista, parità di genere e più sforzi contro la violenza di genere.

Tamburi, canti, danze e slogan hanno caratterizzato la marcia organizzata dal Coordinamento femminista universitario, che ha attirato studenti, migranti, madri e lavoratrici a manifestare in tutto il Paese. Donne a torso nudo, con cartelli con scritto "non sono nata donna per morire solo per il fatto di esserlo", si sono ritrovate di fronte al Centro Cultural Gabriela Mistral.

Le giovani si sono fermate presso la sede dell'Università Cattolica di Santiago per denunciare l'ex preside della Facoltà di Matematica e docente dell'ateneo, Martin Chuaqui, accusato dall'ex moglie di violenza domestica. Il suo caso è stato uno dei motivi che hanno portato all'occupazione storica della sede dell'ateneo la scorsa settimana. "Noi siamo la forza del nostro Paese", "Abbasso il patriarcato che cadrà. Viva il femminismo che vincerà", hanno gridato i manifestanti, che hanno anche accusato il presidente cileno Sebastian Pinera di essere maschilista con slogan lanciati al passaggio davanti al palazzo La Moneda, sede del governo del Paese.

"L'appello è quello di fermare il dialogo con il governo. Chiediamo le dimissioni del ministro della Pubblica Istruzione, perché non è un interlocutore valido", hanno detto i manifestanti negli interventi finali della manifestazione. "Il governo è maschilista e vuole che ci fermiamo. Dobbiamo continuare a lottare per tutte le donne in Cile. Siamo la resistenza del nostro Paese. Eravamo un'onda e siamo diventati uno tsunami femminista".

Last modified on Giovedì, 14 Giugno 2018 18:49

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.