Che cosa succede quando ci si incontra dopo tanto tempo? Ci si racconta il vissuto, ci si rincuora di fronte al dolore e alle difficoltà, ci si sostiene… Insomma, si condivide. Ma questo intercapitolo si è intrecciato con due eventi ecclesiali particolarmente significativi: il mese missionario straordinario e il Sinodo dell’Amazzonia, vissuti come chiamata a rinnovare la passione di diffondere la Buona Notizia fra coloro che ne hanno bisogno, e farlo con lo sguardo di discepole che scoprono nelle “periferie” la voce del loro Maestro. Attente a Dio, presenti in tante situazioni considerate marginali, dove il diritto alla “vita piena” non &eg... leggi tutto
Marcivana Rodrigues Paiva, di etnia satere-mawe, lavora nel coordinamento per i popoli indigeni che vivono nelle città e partecipa alla pastorale indigena dell’arcidiocesi di Manaus, dove attualmente vive. Che cosa significa, per te, partecipare al Sinodo sull’Amazzonia?Posso anzitutto parlare per il mio popolo. È molto importante che noi, “popoli originari”, parliamo in prima persona, perché noi sappiamo quello che stiamo vivendo e che abbiamo vissuto. Essere al Sinodo mi rivela l’impegno che la Chiesa assume nel servizio alle popolazioni indigene e nella ricerca di nuovi cammini per essere presente in mezzo a loro e affrontare con loro le... leggi tutto
Papa Francesco, in occasione del Sinodo dei giovani del 2018, ha introdotto il diritto di voto per i religiosi non sacerdoti, ma per le religiose non ci è ancora riuscito. Figuriamoci per le donne laiche!L’inerzia patriarcale accumulata dalla Chiesa cattolica pesa come un macigno. Nel 2015 l’allora arcivescovo di Loreto, Giovanni Tonucci, parlando del Sinodo sulla famiglia ebbe a dire che, se il sinodo è “dei vescovi”, sono loro che devono votare, non altri. Eppure un “cammino insieme” dovrebbe essere più inclusivo, e forse potrebbe anche cambiare nome: essere il “sinodo della Chiesa”, non solo “dei vescovi”. S... leggi tutto
Nel novembre 1919, in un periodo coloniale appena emerso dalla prima, devastante guerra mondiale, papa Benedetto XV presenta la lettera enciclica Maximum illud, volta a riorganizzare l’esperienza missionaria. Nel linguaggio del tempo, il documento evidenzia elementi di novità. Nella storia della missione, per esempio, sottolinea il contributo di persone come Bartolomé de Las Casas, che si erano schierate a favore delle popolazioni locali contro il massacro perpetrato dalle potenze coloniali. Quando in Europa iniziava a germogliare il protagonismo delle donne, il Papa ne ribadisce l’importanza per conferire alla missione un volto diverso.Il documento denuncia anche i... leggi tutto
A cosa è dovuto il montante scetticismo della cittadinanza verso l’Unione Europea?Il Consiglio e la Commissione europea non comprendono cosa stia accadendo negli Stati dell’Unione, ma la crisi che l’Europa sta attraversando non è dovuta principalmente a questo. La sua origine è da attribuirsi piuttosto al fatto che la società è diventata una società di massa: la gente non presta più attenzione alle argomentazioni su questioni di rilevanza sociale, quali tassazione e scelte economiche. La società di classe emersa dalla Seconda guerra mondiale è diventata una società di massa a seguito delle tre principali ... leggi tutto

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.