Da due anni coordina Without Chains (Senza catene), un gruppo di nove giovani di età compresa fra 24 e 28 anni, che dedicano il loro tempo libero per spiegare nel quartiere e nelle scuole, università incluse, come non cadere nella trappola della “schiavitù moderna”.Le richieste arrivano anche da piccole comunità cristiane e gruppi di vario genere. Con un pubblico tanto eterogeneo, con flessibilità creativa Without Chains adatta contenuti e modi di presentazione alle diverse circostanze. Nella scuola primaria l’attenzione è sui diritti dell’infanzia e la scomparsa di tanti bambini e bambine, spesso rapiti da chi non è lo... leggi tutto
Entreranno in circolazione nel corso del mese, ma l’idea era stata lanciata ancora nel 2002 dalle donne del Partito islamico della felicità. Siamo in Turchia, dove nelle prossime settimane prenderanno vita gli “autobus rosa” dedicati al trasporto di sole donne. Sono molti, però, i Paesi del Medioriente e non, in cui questa proposta è già realtà. Come in Egitto, Iran, India e Giappone; ma anche Brasile e Messico. La suddivisione degli spazi vitali tra donne e uomini è un concetto che continua a proliferare. Come accade a Baghlan, in Afghanistan, dove è stato aperto un ristorante tutto al femminile. «Molte famiglie non ... leggi tutto
Un corso gratuito, articolato in cinque incontri presso l’Aula K1 del complesso universitario di via D’Azeglio, a Parma. Si è svolto da ottobre a dicembre dello scorso anno per approfondire, con insegnanti ed educatori, tematiche poco esplorate: superare identità e ruoli stereotipati, riconoscere e considerare i valori delle differenze e delle soggettività di cui uomini e donne sono espressione, rispettare la libertà nelle relazioni, prevenire la violenza nelle relazioni di intimità, riconoscere i segnali indicatori di comportamenti violenti, dentro e fuori la famiglia. Per quale ragione avete pensato a un percorso educativo per insegnanti?Dopo... leggi tutto

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.