Sabato, 21 Aprile 2018 13:52

Fiducia alle donne, per salvare una terra.

Pam e Fao lanciano un progetto a sostegno degli agricoltori nell’est del Congo. Il progetto vede come protagoniste le donne: integrare i gruppi più vulnerabili come i rimpatriati e le donne può essere un modo per contribuire ad uno sviluppo economico e sociale.

Il Programma alimentare mondiale (Pam) e l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (Fao) hanno lanciato un innovativo progetto congiunto per ricostruire i mezzi di sussistenza degli agricoltori nell’est della Repubblica democratica del Congo dando potere alle donne, sostenendo gli agricoltori e aiutando a costruire la pace tra le comunità. Il tutto grazie a un contributo di 35 milioni di euro da parte del popolo tedesco.

Il progetto, si legge in una nota congiunta delle due agenzie, mira a fornire una rete di sicurezza per le persone che hanno perso i loro averi nel conflitto che da anni lacera la Repubblica Democratica del Congo. Grazie all’esperienza collettiva di Pam e Fao, il progetto andrà a sviluppare la microfinanza del Paese, l’alfabetizzazione e le conoscenze numeriche e matematiche. L’iniziativa è prevalentemente rivolta alle donne e ai gruppi più vulnerabili. Questa scelta da un lato vuole sviluppare l'empowerment economico delle donne, dall’altro vuole costruire strumenti di prevenzione dei conflitti per offrire un futuro più luminoso anche dal punto di vista sociale.

«L’iniziativa prevede un approccio combinato di sviluppo economico, sociale, tecnico e finanziario. Grazie a questo contributo, il Pam e la Fao saranno in grado di unire le forze per rilanciare l'economia locale e la produzione alimentare di piccoli agricoltori, compresi i gruppi vulnerabili come i rimpatriati e le donne, e sarà possibile rafforzare la coesione sociale e portare speranza e prospettiva alle persone che hanno attraversato situazioni molto difficili» ha affermato Alexis Bonte, rappresentante della Fao nella Repubblica democratica del Congo.

Grazie al contributo della Germania, il Pam e la Fao lavoreranno in collaborazione con il governo della RdC per accelerare la ripresa e la diversificazione dei mezzi di sostentamento dei piccoli agricoltori, in questo mondo non solo verranno salvate delle vite, ma verranno cambiate anche molte vite.

Le vita delle donne, le vita delle famiglie. Le vite dei bambini. La vita della società stessa.
Un esempio di fiducia. Data alle donne, per salvare una terra.

Un legame profondo, che va oltre ogni guerra.

Last modified on Sabato, 21 Aprile 2018 13:59

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.