Giovedì, 12 Novembre 2020 15:58

Giovani e covid: dalla "guerra" a una "nuova economia"

Chi dice che la guerra al covid sia anche anche una guerra alle giovani generazioni?

L’articolo di Francesco Guala, docente di filosofia dell’economia, logica e teoria dei giochi all’Università Statale di Milano, lo esplicita sulla rivista Doppiozero: “La guerra al Covid e la guerra ai giovani”.
Il suo confronto con Paolo Feltrin, docente di scienza politica all’Università di Trieste, durante il programma Fahrenheit di Radio 3, registrato a Bookcity 2020, apre scenari di lungo periodo abbastanza inquietanti: i più colpiti sono davvero i giovani? E che dire delle donne?

In Italia le misure per arginare i contagi, sia a marzo che nelle scorse settimane, hanno sacrificato la scuola, ovvero i percorsi educativi delle giovani generazioni.

Il calcolo economico che pensa a garantire il “pane di oggi” non può guardare così lontano; ma ci sono anche altri modi di pensare l’economia.

Giovedì 19 novembre 2020 inizia l’evento internazionale online “I giovani, un patto per il futuro”, che si svolge in modalità “streaming” con una varietà di eventi fino a sabato 21. Economy of Francesco è un movimento globale di giovani che sogna un’economia più giusta, inclusiva e sostenibile, tessendo, con creatività, stili di vita «fra il già e il non ancora».
Un programma davvero ricco e stimolante, che intende dare un’anima all’economia e renderla meno ripiegata sul tornaconto immediato.

Un “villaggio” del percorso di riflessione è dedicato a Economia è donna: dal 2019 ha raccolto dati sul lavoro delle donne e tante domande sulle caratteristiche ritenute “femminili” ‒ ma che non dovrebbero esserlo in modo riduttivo ‒, che danno davvero un’anima all’economia. È possibile, per esempio, una conciliazione lavoro-famiglia che non si riduca al part-time per la donna?

Allora ci aspettiamo che “la guerra al covid”, metafora militaresca che non ci piace, spalanchi prospettive inedite per salvaguardare il “valore” (non solo pecuniario) di ogni persona, incluse donne e giovani!

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.