Dio Patrie Famiglie Copertina Dio, patrie, famiglie
Giovedì, 29 Dicembre 2016 16:46

Dio Patrie Famiglie

“Dio, patria, famiglia”, una triade che riporta alla memoria il ventennio fascista e che ritorna nei discorsi di piazza, di strada, di bar. Cristina Simonelli l’affronta declinandola al plurale. Perché oggi la mobilità, la globalizzazione, la migrazione ci costringono a rivedere il concetto di patria alla luce dello “straniero”; perché le famiglie sono diventate plurali, così come le forme di genitorialità. 

Simonelli cerca di tenere insieme tutto, lo fa andando a declinare genealogie particolari, prima fra tutte quella della Santa Famiglia, che la teologa definisce «icona spaziosa», sottolineando le differenze tra il maschile e il femminile nelle Sacre Scritture. Lo fa ricordando le parole dell’Amoris laetitia, «La Chiesa è famiglia di famiglie», e il noi sta a indicare questa “famiglia allargata”, onnicomprensiva, di cui tutte e tutti devono essere parte, sentirsi accolti e riconosciuti.
Simonelli non tralascia la dibattuta questione del gender, attraversando terreni non facili, toccando la crisi della maschilità, l’innegabile cambiamento dei ruoli e lasciandoci tanti (necessari) spunti di riflessione.

Cristina Simonelli
DIO PATRIE FAMIGLIE
Le traiettorie plurali dell’amore
Piemme – 2016
pp. 154 – € 16,50

Last modified on Sabato, 31 Dicembre 2016 08:17

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.