Il 2 dicembre 2021, Talitha Kum, la Rete internazionale di vita consacrata contro la tratta, ha diffuso un comunicato in vista dell’ottava Giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta di persone che si svolge l’8 febbraio 2022: “La forza della cura – donne, economia e tratta di persone”. La tratta è una delle ferite più profonde inferte dal sistema economico attuale, ferite che attraversano tutte le dimensioni della vita, sia personale che comunitaria. La pandemia ha incrementato il business della tratta perché, esacerbando le situazioni di vulnerabilità delle persone maggiormente a rischio, in particolare donne e ba... leggi tutto
Dicembre è da sempre il mese in cui si spende in acquisti : addobbi, regali, illuminazioni. Il Natale che dovrebbe scaldare i cuori scalda anche i portafogli e i consumi. Ma quest’anno i rincari delle bollette e i problemi alle catene globali di approvvigionamento sembrano richiedere una riduzione del denaro speso dagli italiani. Secondo Assoutenti, nel dicembre 2021 si stima un calo degli acquisti pari in media a -230 euro a famiglia e una contrazione di spesa complessiva di 4,6 miliardi di euro. Oltre a spendere meno, è fondamentale che tra le italiane e gli italiani sorga la necessità di spendere bene, per beni che si prendono cura di chi li produce. A questo p... leggi tutto
Celebriamo anche quest’anno la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Dall’inizio del 2021 nel nostro paese sono state 54 le donne uccise da uomini, il più delle volte loro partner o ex-partner; 70 nel 2020; 69 nel 2019; 74 nel 2018 (femminicidioitalia.info). A questi numeri si aggiungono quelli dell’Istat, che dedica un’ampia sezione del suo sito istituzionale all’approfondimento del fenomeno, includendo, accanto alla violenza fisica, anche quella psicologica. I dati sono ricavati dalle denunce, dagli accessi ai centri antiviolenza e dalle chiamate al numero telefonico dedicato, l’1522, che nel trimestre del lockdown di marzo-maggi... leggi tutto
Tutte e tutti abbiamo vissuto il tempo della pandemia e ancora lo stiamo vivendo, e pensiamo ai Paesi dove i vaccini non sono ancora disponibili per tutta la popolazione.Le conseguenze della pandemia hanno inciso sulle nostre famiglie e comunità, sui popoli e le comunità locali con le quali viviamo, sui nostri corpi e sulle nostre biografie. Per questo ci interroghiamo sul presente e sulla visione di futuro da nutrire. Ripensare il presente e guardare al futuroLa parola “sinodalità” sta entrando sempre più nel nostro linguaggio ecclesiale, ma non è una parola nuova. La Uisg l’ha assunta come sfida per la prossima Assemblea plenaria conden... leggi tutto
Nella Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne un appello ad agire arriva dalla rete internazionale Talitha Kum. Dal 2009 impegnata per librare le donne dallo sfruttamento della tratta in tutti e 5 i continenti, hanno accesso i riflettori su un altro tipo di violenza. L’appello - rivolto alle suore, alla Chiesa cattolica, ai leader di tutte le religioni e ai governanti - chiede di muoversi secondo 4 obiettivi principali: “curare le vittime; guarire le ferite psicosociali e spirituali; empowering dei sopravvissuti e delle persone a rischio; rigenerare la dignità umana. In altre parole creare un cambiamento a lungo termine per eliminare il sistema alla radice&... leggi tutto
25 novembre: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, ma anche giornata delle donne che superano le violenze con ostinata determinazione. Questa data non si limita a denunciare la violenza di una dittatura che il 25 novembre 1960 trucidò Patria, Minerva e María Teresa Mirabal, attiviste della Repubblica Domenicana che contestavano apertamente il governo di Rafael Leonidas Trujillo. Con l’auto si stavano recando in carcere a visitare i mariti di Minerva e María Teresa: gli agenti del governo le fermano, le torturano a morte e le gettano in un burrone per simulare un incidente. La violenza che uccide è soltanto la più eclatante di quelle che ... leggi tutto
A pochi giorni dalla Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, esce un nuovo report di D.i.Re riferito al 2020: le donne accolte dai centri anti violenza sono state oltre 20mila. Il documento racconta di una violenza che nasce quasi sempre nelle relazioni domestiche e di intimità: il maltrattante è in larga misura il partner o l’ex partner (72,3 per cento dei casi), in larghissima maggioranza di origine italiana (76,4 per cento). Ma la realtà, ancora oggi, è che solo poche denunciano: le vittime che scelgono un percorso giudiziario rappresentano il 27%, a fronte di un 10% stimato dall’Istat. E tutto questo sia perché è ancora tro... leggi tutto
Tanti temi hanno accompagnato i passi di quest’anno, rimasto a lungo in bilico tra ondate pandemiche, crisi sociali e disastri ambientali. Come al solito, abbiamo cercato di offrire prospettive luminose, attente alle potenzialità di bene che raramente trapelano dai notiziari. Lo abbiamo fatto “mettendo in luce” iniziative di donne e uomini capaci di rigenerare la società, l’economia, la finanza, la Chiesa, le relazioni umane e anche quelle con il Creato. Sono donne e uomini di fede cristiana, di altre fedi e anche di nessuna fede. Concludiamo il 2021 accendendo i nostri piccoli riflettori sulle donne afghane.Nei villaggi più isolati di quel Paese... leggi tutto
È iniziata la campagna internazionale #OurFoodOurFuture per riformare il sistema alimentare globale: molti alimenti presenti nei supermercati europei contengono ingredienti invisibili come violazioni dei diritti umani e degrado ambientale. La campagna riunisce 16 organizzazioni della società civile in 13 Paesi e 7 Paesi partner nazionali del Financial Support to Third Parties (FSTP) in tutta Europa e nel mondo per cambiare radicalmente il sistema. È portata avanti da WeWorld, organizzazione impegnata da 50 anni a garantire i diritti di donne, bambine e bambini in 25 Paesi del mondo compresa l’Italia, e coinvolge 16 organizzazioni dell'Ue, del Sud Africa e del Bra... leggi tutto
Dal 1980, il 16 ottobre celebra la Giornata mondiale dell’alimentazione. È un modo di rendere omaggio alla Fao, agenzia Onu istituita il 16 ottobre 1945, e al suo impegno per debellare la piaga della fame nel mondo. Da notare che “sicurezza alimentare” non equivale a “sovranità alimentare”: produrre grandi quantità di cibo inquinando l’ambiente e inondando il mercato di prodotti standard garantisce forse la “sicurezza” di poter mangiare ma infrange la “sovranità alimentare”, ovvero il diritto dei popoli ad alimenti sani, culturalmente appropriati e prodotti con metodi sostenibili. Le grandi aziende mul... leggi tutto
Pagina 1 di 23

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

YOUTUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.