Venerdì, 02 Aprile 2021 07:45

Care banche, state attente!

Mi chiamo Fabrizio, vivo a Bari e dal 2016 sono animatore del Gim locale.
Il nostro è un cammino di vita che sosta sulla Parola, cerca giustizia e pace, incontra l’immigrazione e promuove l’integrità del creato e il dialogo interculturale e interreligioso.
Quest’anno approfondiamo anche la Campagna di pressione alle Banche Armate, avviata nel 2000 da varie riviste (Nigrizia, Missione Oggi, Mosaico di Pace) in concomitanza con la Jubilee 2000 Coalition. La Coalition invocava la remissione del debito dei Paesi poveri, contratto primariamente per l’acquisto di armamenti. Nel 2020 ricorrevano anche trent’anni della legge 185, promulgata nel 1990 per disciplinare esportazione, importazione e transito di armi; la Campagna motiva le istituzioni ad applicarla e informa cittadinanza, parrocchie e organizzazioni di volontariato sulle banche che finanziano il settore bellico, affinché le boicottino. La scelta di chi deposita in banca i propri sol-di è essenziale per condizionare gli investimenti bancari.

Conoscere…
Negli incontri mensili del Gim di Bari stiamo dedicando spazio alla Campagna: da un servizio del programma “Stri-scia la Notizia” abbiamo capito cosa siano le “banche armate” e gli obiettivi della Campagna; abbiamo analizzato i contenuti della legge 185; ci siamo confrontati su quanto il comboniano padre Alex Zanotelli ha scritto sul legame tra fede e risparmio; sull’onda dell’attualità (casi Regeni e Zaki, la risoluzione della Camera dei deputati per sospendere la concessione di nuove licenze per bombe d’aereo e missili nella guerra in Yemen) abbiamo approfon-dito la posizione e le azioni della Campagna in relazione alla vendita di armi dall’Italia all’Egitto e ai Paesi coinvolti nel conflitto in Yemen.
Nei restanti incontri dedicheremo spazio ad approfondire i risultati raggiunti finora dalla Campagna e l’annuale Re-lazione governativa sull’export italiano di armamenti. Con Il gioco delle banche, prodotto da Banca Etica, riflette-remo anche sull’impiego consapevole del denaro.

… per agire
Il nostro gruppo Gim sta manifestando un forte interesse al tema, facendo anche ulteriori ricerche su internet e con la partecipazione a webinar realizzati lo scorso autunno da varie realtà del mondo ecclesiale e non. L’attenzione al tema delle “banche armate” intende motivare i giovani a diffondere gli obiettivi della Campagna nel proprio contesto di famiglia, studio, lavoro e vita sociale; a fare rete con realtà del nostro territorio già sensibili al tema, per promuovere iniziative congiunte che diffondano in modo più capillare i contenuti della Campagna; a scegliere di depositare i propri risparmi in banche che non finanzino il settore bellico.
Essendo ancora limitate le possibilità di incontri in presenza, molti dei nostri obiettivi sono stati perseguiti in modalità digitale, con la consapevolezza che il mondo digitale è un’agorà da abitare perché sensibilizza, nel bene e nel male, l’opinione pubblica.

Abbonati ora.

Last modified on Venerdì, 02 Aprile 2021 07:48

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.