Martedì, 27 Aprile 2021 14:19

Nuove stragi di migranti in mare. Non arrendiamoci!

Di fronte all'ennesima tragedia nel Mediterraneo gridiamo la nostra vergogna verso l’Europa che lascia morire in mare persone che scappano da guerre, povertà, cambiamenti climatici e violazione dei diritti umani. Combonifem aderisce all’appello e invita tutti e tutte a non restare indifferenti

Mentre continuiamo il digiuno a staffetta in solidarietà con i migranti altri fratelli e sorelle muoiono nella fossa comune a cielo aperto del Mediterraneo. Giovedì 22/04 Alarm Phone aveva lanciato un tweet in cui parlava di tre imbarcazioni al largo della Libia con oltre 200 persone a bordo in situazione di stress in condizioni di mare estremamente difficili. Mentre nessun sostegno è arrivato da parte delle autorità marittime competenti tre navi mercantili e la Ocean Vicking hanno cooperato per organizzare insieme la ricerca. Un aereo di Frontex ha individuato poco dopo il relitto di un gommone sul quale si sarebbero trovate 130 persone.

Di fronte a questa ennesima tragedia condanniamo e gridiamo con forza la nostra vergogna verso l’Europa che esternalizza le frontiere, aumenta i respingimenti e lascia morire in mare dei fratelli e sorelle che scappano da guerre, povertà, cambiamenti climatici e violazione dei diritti umani, condanniamo e gridiamo con forza la nostra vergogna verso le politiche migratorie del governo italiano pagate sempre con la vita da parte degli impoveriti della terra. Invitiamo tutti, credenti e laici, comunità, associazioni, movimenti, a non restare indifferenti e assuefatti di fronte a questi drammi!

Vi chiediamo di unirvi a noi per digiunare insieme in particolare comunione con la comunità islamica durante il tempo di Ramadan e in solidarietà profonda con le vittime del Mediterraneo, i loro familiari e tutti i migranti che, sulle rotte del mondo, si muovono verso il sogno di una vita migliore, di giustizia e di dignità.

Chiediamo con ancora più forza e determinazione nuove leggi in tema migratorio e di cittadinanza, in Italia e in Europa, capaci di eliminare ogni forma di discriminazione nei confronti dei migranti e dei giovani a cui non è riconosciuta la cittadinanza. Dobbiamo mostrare concretamente più umanità e solidarietà con le vittime di questo Sistema!

Digiuno di Giustizia in solidarietà con i migranti (Qui metti il link alle firme)

Cantiere Casa Comune

 

Per aggiungere la tua firma scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure chiama alla segreteria del Cantiere Casa Comune: 045/ 8092390

Last modified on Martedì, 27 Aprile 2021 14:26

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.