Sabato, 07 Marzo 2020 14:31

Morgana e le altre, un 8 marzo tutto da ascoltare

Se in questi giorni sono bandite manifestazioni ed eventi, quello che possiamo fare è metterci in ascolto. Dal web alcuni contenuti che celebrano la Giornata internazionale dei diritti della donna tutto l’anno.

In questi giorni il virus ci spinge a rimanere in casa, evitare posti affollati e scongiurare qualsiasi contatto.

Nonostante molti e molte possano comunque appellarsi alle funzionalità dello smart working, delle lezioni online e delle conversazioni via Skype; il tempo sembra dilatarsi.

E così mentre eventi e manifestazioni in programma per celebrare la Giornata internazionale dei diritti della donna vengono annullati, il web offre ancora la possibilità di passare del tempo a riflettere sul tema.
Leggendo sì, ma anche ascoltando.

Ecco, allora, alcuni dei migliori podcast italiani che raccontano di donne e femminismo.

Avete mai sentito parlare di Morgana? Ogni 17 del mese Michela Murgia, scrittrice sarda, insieme a un ospite di volta in volta diverso, racconta la storia di una donna realmente esistita. Sono donne controcorrente, lontane dagli stereotipi, un po’ fate e molto streghe. Il programma, disponibile sulle piattaforme free, è scritto da Murgia insieme a Chiara Tagliaferri, come l’omonimo libro edito da Mondadori.

Ordinary Girls, invece, è la meravigliosa serie in dieci puntate nate circa un anno fa su Radio Popolare come programma femminile e femminista. Ora fruibili su Storytel. La completa realizzazione è ad opera di Florencia Di Stefano-Abichain, content creator, autrice, conduttrice e speaker, ed Elena Mariani, autrice video e digital specialist. Con la leggerezza delle chiacchiere tra amiche, raccontano la realtà vista dagli occhi di due ragazze normali che affrontano diversi temi dei femminismi attraverso la cultura pop. Un viaggio tra aspetti, dubbi, domande, paure e speranze della vita quotidiana. Soprattutto quella di chi si avvicina ai 30 anni.

E ancora, Senza Rossetto: un podcast disponibile gratuitamente sulle varie app free che racconta la figura femminile ieri e oggi. La prima puntata è del 2 giugno 2016, quando si celebrò il 70esimo anniversario dal primo voto politico delle donne italiane. Si tratta di un progetto di Giulia Cuter e Giulia Perona, che nel frattempo hanno lanciato una newsletter bimensile e scritto un libro, Le ragazze stanno bene (HarperCollins). In ogni puntata, della durata di circa un quarto d’ora, si affronta un tema legato alle convenzioni che la società attribuisce all’universo femminile, attraverso la penna e la voce di una scrittrice contemporanea.

Infine, da oggi parte, sulla piattaforma Audible, la serie Cara Marie Curie. In 16 puntate da 30 minuti l’una la voce di Gabriella Greison, fisica, scrittrice e attrice teatrale, racconterà la vita della chimica e fisica polacca - vincitrice di due premi Nobel - tracciandone gli aspetti più umani e meno conosciuti, parlando con lei come se fosse una sorta di amica immaginaria.

Insomma, tanti modi nuovi per diluire il tempo riflettendo un tema che sta a cuore a tutti e tutte noi.

Last modified on Sabato, 07 Marzo 2020 14:47

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.