Mercoledì, 30 Ottobre 2019 18:10

Cammini solidali

Mentre andiamo in stampa si sta concludendo a Roma il Sinodo sull’Amazzonia, Nuovi cammini per la Chiesa e per una ecologia integrale, iniziato ufficialmente il 6 ottobre 2019, in realtà avviato come processo di ascolto e riflessione nell’ottobre 2017. Nel gennaio 2018 papa Francesco sosta in Perù, nell’area amazzonica di Puerto Maldonado, per incontrare i “popoli originari”, quelli che da millenni abitano e custodiscono il “polmone del mondo”. L’accoglienza che gli riservano è festosa, l’appello che gli rivolgono è chiaro: «Difendi la nostra dignità!».
Da secoli, e in modo ancor più violento da decenni, «l’Amazzonia è una donna stuprata». Così la definiscono Lucia Capuzzi e Stefania Falasca nel loro libro di recente pubblicazione Frontiera Amazzonia. Viaggio nel cuore della terra ferita (Emi).

Quale che sia l’esito del sinodo, che significa “cammino insieme” (dal greco syn-hodos), esso ha comunque fatto emergere una consapevolezza che in questa parte di mondo non c’era, e ha messo in relazione persone e gruppi che operavano da tempo, spesso con lo stesso fine ma senza sinergia, ovvero senza “azione insieme” (dal greco syn-energheia).
Questo sinodo della Chiesa cattolica ha iniziato un processo, e i suoi frutti verranno raccolti ben al di là dei confini istituzionali cattolici, perché il futuro del pianeta e dell’umanità dipende in modo decisivo anche dall’Amazzonia. Tutto è connesso.
Per questo il Primo piano lascia emergere alcuni nodi del sinodo, dando voce anzitutto alle donne che vi partecipano.

L’Amazzonia, «donna stuprata», subisce violenza come tante altre donne, a ogni latitudine e spesso, purtroppo, in scandaloso silenzio.
Così il dossier lascia parlare donne di provenienze diverse che dal 14 marzo 2019, in Italia, stanno vivendo un altro “cammino insieme”: quello dell’Osservatorio interreligioso sulle violenze contro le donne.
Lo vivono come “credenti”, nutrite dalla “forza interiore” della fede e impegnate a «rompere il silenzio sulle responsabilità delle religioni, di tutte le religioni», per abusi e discriminazioni subite da tante donne.
Grazie alla conoscenza e all’esperienza diretta della propria religione, esse osano una critica consapevole e liberante, sollecitando anche, nei rispettivi ambiti, una maggiore consapevolezza maschile.

Queste pagine rendono omaggio a donne e a uomini che non si lasciano irretire dall’indifferenza: decidono di camminare insieme, e fare di ogni diversità (di genere, di religione, di etnia, di cultura…) una ricchezza.
Forse non brillano per oratoria e non spopolano sui social, ma percepiscono i lamenti, anche quando sono intrisi di silenzio, scorgono le ferite, anche se nascoste, e hanno il coraggio di prendere l’iniziativa. E di solito non lo fanno in solitudine, ma avviando “cammini insieme”, cammini solidali.
E questi, a loro volta, riescono a generare azioni che fanno la differenza: con delicata determinazione scandiscono passi inediti e con acuta sensibilità leniscono la sofferenza.

Combonifem ospita da mesi la rubrica Cammini conviviali, che rivela i passi del Segretariato attività ecumeniche, compiuti “insieme” da decenni. È un’iniziativa pervasa dalla “spiritualità dell’incontro”: nelle società sempre più eterogenee del mondo globalizzato, “ispira” un confronto rispettoso e costruttivo, che nutre la dignità di ogni persona e rimuove con dolcezza il paraocchi dei pregiudizi.

E quando i “cammini insieme” partoriscono anche azioni concrete e trasformanti, allora diventano “cammini solidali”.
Vi invitiamo a percorrerli... ”insieme”.

Last modified on Mercoledì, 30 Ottobre 2019 18:27

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.