Jessie. Il sogno di tornare a casa e ricominciare«Lavoravo in un’industria chimica in Uganda. Dopo essermi ammalata a causa di un’allergia ai materiali che utilizzavamo, dovetti lasciare il lavoro. Comprai un piccolo chiosco per vendere cibo ai passanti. Tutto andava bene, fino a quando venni truffata da un’agenzia che mi offrì di lavorare in Medio Oriente. Credevo di aver avuto una grande opportunità e invece mi ritrovai in un contesto di schiavitù domestica. Lavoravo senza sosta e non ricevevo né cibo né compenso. Non pensavo ad altro che a scappare da quella terribile situazione. Durante un primo tentativo di fuga venni violentata... leggi tutto
86 delegate, provenienti da 48 Paesi, sono convenute a Roma per valutare i passi compiuti e programmare quelli da compiere. Un lavoro silenzioso, che in 10 anni ha liberato quasi 100.000 persone dalla tratta.Grazie a 52 reti nazionali che operano in 92 Paesi dei 5 continenti, la rete internazionale cerca di raggiungere oltre 40 milioni di persone, per il 70% donne e bambini, ridotte in stato di schiavitù. Il Report 2009-2019, pubblicato in occasione dell’evento dalla Facoltà di Scienze Sociali della Pontificia Università Gregoriana, indica che nel 2018 Talitha Kum ha aiutato oltre 15.500 “sopravvissute” e coinvolto circa 235.000 persone nelle attivit&a... leggi tutto
Forse non se ne sente parlare molto sui media nostrani, ma il contrasto mondiale alla tratta di esseri umani, che affligge oltre 40 milioni di persone, passa anche attraverso l’impegno fattivo di migliaia di donne consacrate: con pochi mezzi e lontano dai riflettori, si fanno prossime alle vittime e le aiutano a riprendere vita. Operano in reti territoriali sparse in tutti i continenti, e da 10 anni sono sostenute da un coordinamento che ha sede a Roma, presso l’Unione Internazionale della Superiore Generali (Uisg), che con lungimiranza nel 2009 ha avviato Talitha Kum. Il nome della rete mondiale della vita consacrata contro la tratta di persone attinge a un passo del Vangelo: s... leggi tutto
Nuns Healing Hearts, in italiano “Suore che guariscono i cuori”, è il nome della mostra fotografica e dell’omonima campagna inaugurata da papa Francesco lo scorso 10 maggio.Il percorso espositivo è stato allestito in Vaticano, nell’atrio dell’aula Paolo VI, in concomitanza con l’udienza delle 850 superiore generali che hanno partecipato alla XXI Assemblea plenaria della Uisg. Il Papa ha espresso la sua vicinanza a suor Gabriella Bottani, coordinatrice di Talitha Kum, e alle altre religiose impegnate contro la tratta. Un tema caro al pontefice, che più volte ha richiamato l’attenzione sulle nuove forme di schiavitù e incora... leggi tutto
L’8 febbraio 2019, quinta Giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta, Talitha Kum ha iniziato il suo decimo anno di attività. Questa grande rete internazionale di molteplici reti locali è nata nel 2009 per iniziativa dell’Uisg (Unione Internazionale Superiore Generali). Oggi opera in 76 Paesi dei 5 continenti: 13 in Africa, 13 in Asia, 17 in America, 31 in Europa, 2 in Oceania.Oltre alle reti nazionali esistono sottogruppi che operano a livello zonale, a più stretto contatto del territorio. Nei 34 Paesi che non hanno ancora una rete nazionale esistono comunque persone o gruppi di riferimento per operare interventi sempre più capilla... leggi tutto
«Per favore, non portatemi via da qui. Non voglio andarmene. Non voglio tornare a casa!». Queste parole sono state rivolte da un’adolescente di circa 13 anni alla responsabile del nucleo antitratta di Fortaleza, in Brasile. Il contesto era una retata in un centro di massaggi, a seguito di una denuncia. Quando la polizia fece irruzione la giovane, sfruttata sessualmente e tenuta in situazione di carcere privato, stava offrendo servizi sessuali a un agente della polizia militare. La ragazza era sfruttata sessualmente dalla padrona della casa di massaggi a causa del debito che aveva contratto per poter lavorare lì. Era il 2009. Rimasi impressionata perché tutto... leggi tutto
Organizzato dal Comitato di preparazione alla quarta Giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta di esseri umani, che ricorre l’8 febbraio 2018, l’evento ha offerto materiale qualificato a chi desideri celebrare la giornata non solo come momento di preghiera. Teresa Albano, esperta di migrazioni, e Francesco Vacchiano, psicologo e antropologo, hanno proposto due approcci complementari, rispettivamente giuridico e psico-antropologico. La partecipazione, a carattere internazionale, è stata intensa. Al seminario sono seguiti alcuni laboratori di comunicazione, volti a superare l’angoscia generalmente associata alla tratta. Per uscire dalla nicchia de... leggi tutto
In occasione della Giornata mondiale contro la tratta di persone, che ricorre il 30 luglio, condividiamo l’appello sottoscritto da una pluralità di organizzazioni internazionali, fra cui Talitha Kum (Uisg), Renate, Vivat. Richiamiamo l’attenzione della comunità internazionale sul reato della tratta di esseri umani che colpisce ogni Paese. Le persone sono trafficate in ambito locale e oltre le frontiere nazionali, per servitù domestica, sfruttamento sessuale e lavorativo, accattonaggio, matrimonio forzato, rimozione di organi, utero surrogato e per atti criminali. Mentre le stime del numero di persone, vittime della tratta, ammontano a decine di milioni, a li... leggi tutto
Bambini e bambine ci invitano a sostare.Il piccolo Edoardo, sotto le macerie di Rigopiano, nel buio e nel freddo del resort travolto dalla valanga, si prende cura di una bambina e di un bambino più piccoli di lui. Subiscono il suo stesso dramma, e lui incoraggia, racconta fiabe; fa il possibile per sostenerne la vita. Quando emergono dalle macerie tanta commozione. È merito dei soccorritori, ma anche del senso di responsabilità di Edoardo.Una lezione per tanti “grandi”, che abusano di bambini e bambine, rubando loro l’infanzia e la vita. È quanto denuncia la terza Giornata internazionale di preghiera e riflessione contro la Tratta di persone: &l... leggi tutto

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.