In Italia ci sono quasi 6 milioni di persone che scelgono di svolgere attività di volontariato all’insegna della “gratuità”. Gli ambiti del loro servizio sono molteplici e diversificati: dalla cura dei senza fissa dimora o altri soggetti “vulnerabili”, all’animazione nelle “case di riposo”, dal recupero di spazi urbani degradati alla pulizia di spiagge e quartieri. C’è anche chi insegna italiano a immigrati e immigrate e chi svolge un prezioso servizio educativo extra-curricolo. Il 5 dicembre, in tutto il mondo, si celebra l’immenso valore del volontariato, valore che sfugge a ogni calcolo di Pil (prodotto inte... leggi tutto
Il 25 novembre è stata celebrata in tutto il mondo la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Molti eventi l’anno preceduta e anche seguita per ricordare i nomi delle troppe vittime di femminicidio, affinché giustizia sia fatta e affinché l’azione educativa e culturale prevenga ogni altra violenza contro le donne. Ci sono però nomi che non sono ricordati, anche perché spesso rimangono ignoti. Sono quelli delle donne costrette alla prostituzione e uccise dai loro “clienti” o magnacci, in un degrado raccapricciante. La Giornata internazionale contro la tratta di esseri umani è indetta dall&rs... leggi tutto
Questa settimana si apre all'insegna di una importante ricorrenza: il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite per mantenere alta l'attenzione su una questione particolarmente allarmante. Importante perché l'obiettivo è quello di invitare a riflettere sulla attuale condizione delle donne in Italia e nel mondo. Una condizione ancora tutta da definire, se pensiamo che solo la scorsa settimana, in un quartiere romano, si è verificato un fatto agghiacciante, dove nel giro di poche ore sono state barbaramente assassinate ben tre donne. Allarmante è il num... leggi tutto
C'è una questione che è all'ordine del giorno e che scalda gli animi dei governi europei, in particolar modo quello italiano: l'accoglienza delle navi che trasportano persone migranti si fa sempre più urgente. Il nostro premier – che esplicitamente ha dichiarato la sua preferenza per la declinazione al maschile – da giorni è instancabile nel sottolineare un dato specifico: dall'inizio del 2022 sono circa 90.000 le persone sbarcate sulle coste italiane. Un elemento, però, viene tralasciato, forse per poter continuare a costruire quell'immagine di un'Italia minacciata dall'arrivo degli stranieri: di questi 90.000 arrivi, quanti effettivamente son... leggi tutto
Ieri 6 novembre 2022 ha avuto ufficialmente inzio la Cop27, e con essa la reale possibilità per i Paesi del mondo di decidere come agire rispetto a una delle più grandi sfide a cui il mondo è sottoposto, quella del cambiamento climatico. A parlare per primo il Ministro degli esteri egiziano H.E. Sameh Shoukry, che è stato formalmente eletto presidente della Conferenza. Nella sessione plenaria di apertura ha sottolineato come le crisi politiche in atto siano presto diventate crisi energetiche e alimentari per molti Paesi. La grande sfida della Cop27 è prenderne atto avendo coscienza del ruolo essenzialmente primario del riscaldamento globale. I 196 Paesi p... leggi tutto
Il 6 novembre inizia la 27° Conferenza delle parti sul cambiamento climatico, nota come Cop27. Ha luogo a Sharm el-Sheikh, in Egitto: zona turistica internazionale, peraltro molto costosa. Per chi rappresenta i movimenti popolari non sarà facile parteciparvi: anche un posto in campeggio è caro, e alloggi alternativi più convenienti sono davvero rari. Ma è noto che chi organizza le Cop pensa anzitutto alle rappresentanze dei governi, abituate a luoghi prestigiosi ed esclusivi. Eppure, anche a Sharm el-Sheikh molte associazioni e ong saranno presenti, perché, come precisa Ecco, il primo istituto di ricerca italiano, indipendente e senza fini di lucro, ... leggi tutto
La scorsa settimana si è conclusa con una notizia agghiacciante: due bambini hanno perso la vita in quello che ormai da anni è diventato un cimitero subacqueo, il mar Mediterraneo. A provocarne la morte un'esplosione che si è verificata sulla barca, che ha causato anche gravi ustioni ad una donna incinta e madre di una delle due piccole vittime. Il tutto succede a non più di un mese di distanza da un'altra grande tragedia: era il 21 settembre quando 18 persone – tutte con meno di 30 anni – sono partite dalla costa di Zarzis, in Tunisia, a bordo di un’imbarcazione della quale non si avranno più notizie fino al 2 ottobre, giorno in cui... leggi tutto
Ogni 17 ottobre dal 1992 si celebra la Giornata internazionale per l'eliminazione della povertà. La ricorrenza è nata grazie all'iniziativa di Padre Joseph Wresinski e di un gruppo di difensori dei diritti umani che, verso la fine degli anni Ottanta, si riunirono nella piazza del Trocadero a Parigi per esprimere il loro rifiuto della miseria e per esortare l'umanità al rispetto reciproco. Anche oggi, come allora, diversi gruppi di persone si riuniscono nelle piazze delle proprie città per manifestare il loro rifiuto: gli iraniani sono insorti, i francesi sono in sciopero da settimane e in Tunisia sono scoppiati gli scontri. La povertà di cui viviamo ogg&i... leggi tutto
Un'altra triste notizia è arrivata dall'Iran, nazione affascinante e allo stesso tempo controversa, che nel giro di poche settimane è stata teatro di numerose ingiustizie: prima della violenta e brutale uccisione di Masha Amini, e adesso dell'arresto di una nostra connazionale, Alessia Piperno, blogger italiana e instancabile giramondo. Non sono ancora chiare le cause della sua detenzione ma, nonostante questo, c'è chi già si è fatto avanti avanzando ipotesi del tutto personali, puntando il famoso “dito del giudice”: «Ma guarda te se dobbiamo spendere soldi pubblici per far uscire di galera queste rivoluzionarie…», dice qualc... leggi tutto
Tra le numerose guerre che affliggono il mondo, c'è n'è una che viene portata avanti da moltissimi anni: è quella per ottenere la parità di genere. Anni intrisi di lotte, sacrifici, successi e sconfitte. Lo stesso 2022 in cui viviamo ha visto qualche passo avanti verso questa conquista: ad aprile la Corte Costituzionale ha stabilito l'illegittimità delle norme che impongono di dare automaticamente il cognome del padre ai figli e, dal punto di vista del lavoro, dal 1 luglio scorso è stata introdotta la certificazione di parità per le aziende, con la quale si vuole garantire alle donne le stesse opportunità di carriera degli uomini, la p... leggi tutto
Pagina 1 di 25

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

YOUTUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.