In tutto il mondo, 15 milioni di ragazze in età scolare non vanno a scuola.Ogni anno, 12 milioni di ragazze si sposano prima dei 18 anni.Per milioni di ragazze, la violenza è una minaccia in agguato sia a casa che negli spazi pubblici. UN Women da anni sta lavorando con ragazze in alcune delle comunità più povere del mondo per sviluppare le loro conoscenze e abilità attraverso programmi specifici. Ad esempio una partnership nei paesi dell'America Latina con il Comitato Olimpico Internazionale, per aiutare le giovani a costruire un’autonoma capacità di leadership attraverso programmi sportivi e insegnando informazioni vitali che incidono sulla ... leggi tutto
Si è aperto ieri con una santa messa in Vaticano, il Sinodo dei Vescovi per l'Amazzonia.Coinvolti vescovi e diaconi di nove paesi: Bolivia, Brasile, Colombia, Ecuador, Perù, Venezuela, Suriname, Guyana e Guyana francese. E anche sta volta, per le donne, sarà per la prossima volta.Un Sinodo che si appresta a discutere, tra le altre cose, l’introduzione di veri e propri ministeri femminili. Ma senza il parere delle donne che dovrebbero accoglierli. L'obiettivo è quello di seguire l'esempio delle comunità paoline, animate anche da diacone, profetesse e apostole. È evidente quindi che si percepisca una volontà di cambiamento, ma se la rifo... leggi tutto
A Malta l’Italia c’era. A far sentire la sua voce nelle vesti dell’attuale ministro Luciana Lamorgese.Già questa potrebbe sembrare una piccola vittoria? In realtà per cantare di gioia servirebbe riflettere se si siano raggiunte delle decisioni concrete: sarà un risultato importante, o solo una fragile intesa? Non è ancora noto il testo ufficiale dell’accordo – che sarà discusso con gli altri ministri dell’Interno dei Paesi dell’Unione europea il 7 e l’8 ottobre in Lussemburgo. Tuttavia alcune riflessioni già sorgono spontanee: • La ripartizione dei migranti riguarderà solo quelli salvati i... leggi tutto
Kamala Devi è una ragazza indiana di Goeka Baria. Oggi guadagna 4mila rupie (60 euro) al mese come sarta e riesce anche a risparmiare qualche piccola somma per l’istruzione dei figli. «Prima dell’arrivo delle suore – dice – ci riconoscevamo tra di noi solo guardando i piedi, il bordo del sari, o il tono della voce. Oggi sorridiamo». Quando Kamala aveva 25 anni, le suore Missionarie serve dello Spirito Santo hanno avviato la missione di Goeka Baria, insegnando alle donne lavori, usi e abitudini corrette e che stanno rivoluzionando la vita a più di 8 tribù della zona. In tutto, circa 10mila tribali sono stati aiutati dalle religiose: ... leggi tutto
Proteggere l’ambiente è necessario.Ma anche rischioso. Lo sanno bene gli ambientalisti. Lo sanno le donne indigene che difendono la foresta.Lo sa Catherine McKenna, Ministra dell’Ambiente Canadese, ripetutamente insultata sui social e nella vita reale per il suo impegno nella protezione dell’ambiente e per la sua ultima dichiarazione di voler ridurre le emissioni di CO2 del paese del 30% entro e non oltre il 2030. McKenna ha dichiarato che non si lascerà fermare dalle minacce, ma che vorrebbe che gli abusi verbali nei suoi confronti cessassero. D’altronde, è grazie a donne e uomini come lei, se alcuni aspetti del cambiamento climatico stanno le... leggi tutto
Roghi. Dolosi e colposi.Fiamme. Questo è stata l’Amazzonia nelle ultime settimane. Incendi appiccati intenzionalmente da criminali ingaggiati dai latifondisti con l’accondiscendenza del presidente Bolsonaro. Le fiamme nella foresta pluviale più grande del mondo hanno cavalcato gli effetti del riscaldamento climatico, diventando ancora più difficili da controllare, fermare e spegnere. Ma l’Amazzonia non è l’unica a bruciare. Ne l’unica a farlo volontariamente. In Indonesia si è riscontrato un fenomeno simile: tra gennaio e luglio sono andati in fumo 135mila ettari di selva, quasi il doppio rispetto all’intero 2018. Le au... leggi tutto
Punizioni più severe in caso di violenza domestica, sessuale e stalking.Introduzione dei reati di pornovendetta e sfregio.Stop ai matrimoni forzati. Il Codice Rosso per la tutela di donne e minori, approvato lo scorso 18 luglio dal Senato, è legge. Un bel passo avanti per quanto riguarda la certezza della pena.Ora c’è davvero bisogno di pensare alla prevenzione. Cosa farebbe davvero la differenza nel contrasto alla violenza di genere? Gli investimenti nei centri antiviolenza, se potenziati possa davvero dare sicurezza immediata alle donne che escono da relazioni di abuso. Gli investimenti nella formazione delle Forze dell'Ordine, che è resa obbligatoria... leggi tutto
Ogni anno 570 mila tonnellate di plastica finiscono nelle acque del Mediterraneo.L'equivalente di 33.800 bottigliette di plastica gettate in mare ogni minuto. «Se i Paesi non adottano soluzioni concrete ed efficaci, entro il 2050 l'inquinamento da plastica nell’area mediterranea quadruplicherà. Urge un Accordo Globale per fermare questa emergenza». È il Wwf che alza la voce. Proprio in questo periodo dove il mare, la natura, le vacanze sono al centro dei nostri pensieri, è importante ricordare che la salvaguardia di questi luoghi parte prima di tutto da noi. Il nuovo report 2019 del Wwf, Fermiamo l’inquinamento da Plastica: come i Paesi del Medi... leggi tutto
Mentre i nostri giornali e telegiornali fanno girare il mondo intorno a Carola, alla manovra correttiva del governo per l’UE e guerre in Libia, le donne in sordina costruiscono strade, ponti e case. Così, se a Roma una Casa delle donne rischia di chiudere i battenti, a Modena nasce un’altra realtà. Finalmente lo spazio di Villa Ombrosa è pronto ad accogliere la nuova sede della Casa delle Donne di Modena. Finalmente un edificio storico e rappresentativo, appartenuto nel Settecento al letterato modenese Ludovico Antonio Muratori, viene messo a disposizione delle donne, in tutte le loro sfumature. Dopo anni di lavori di risistemazione, e dopo l’ina... leggi tutto
Arrestata e portata via in piena notte come un pericoloso criminale. Quest’immagine resterà a lungo il simbolo di quello che è diventato questo Paese, che criminalizza chi salva vite in mare e tace di fronte a mafie e corruzione. Per quanto lo si mascheri da atto dovuto, l'arresto della Capitana della SeaWhatch3 resterà una macchia indelebile di disonore a carico di uno Stato che calpesta il principio del soccorso in mare, fingendosi invaso da un equipaggio generoso e da migranti inoffensivi.La verità è che Carola ha salvato la vita a 42 persone che la nostra legge avrebbe condannato ad affogare in mezzo al mare o ad essere richiuse in un campo prof... leggi tutto
Pagina 1 di 12

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.