Nella settimana in cui si ricorda il genocidio peggiore della storia del mondo, riportiamo all’attenzione un altro sterminio di cui poco si parla, ma che è accaduto e nel passato e si sta svolgendo anche oggi.Secondo l’opinione pubblica, mai prima della Rivoluzione d’Ottobre, né dopo la fine della Seconda guerra mondiale, si sono verificati crimini contro l’umanità paragonabili al genocidio nazista. «Ma non è questo l’unico olocausto. Accanto al dramma della Shoah esistono altri massacri di cui nessuno parla, drammi come quello degli Indiani d’America, che portò allo sterminio di gran parte delle etnie indie che po... leggi tutto
Proprio a causa della pandemia che ormai conosciamo bene, nel 2020 le notizie sul cambiamento climatico hanno avuto meno spazio. Sui giornali, nel dibattito politico nazionale e tra leader mondiali, ma anche nelle aule – quelle scolastiche e quelle di zoom. Le cose, in questo nuovo anno, dovrebbero cambiare. In primis grazie all’inizio della presidenza di Joe Biden, che ha già annunciato in più occasioni di voler riportare il riscaldamento globale al centro delle attività di governo degli Stati Uniti, dopo i quattro anni di presidenza Trump con numerose decisioni in senso contrario. Oltre a voler riportare gli Stati Uniti nell’Accordo di Parigi sul cl... leggi tutto
In 2021 è iniziato con una grande urgenza: sentire voci differenti rispetto a quelle maschili nei duelli tra uomini in politica. Basta logiche di potere, basta obiettivi di dominio e appropriazione. L’Italia ha bisogno di chiarezza. E di differenti voci. Mentre guardiamo con preoccupazione - mista a stupore - alla nuova probabile crisi di governo e agli eventuali scenari possibili non possiamo fare a meno di notare che le voci – e i volti - sono sempre le stesse. Sono sempre maschili. Sono sempre meno credibili. Urgono allora differenti volti. Differenti voci, ma dove ascoltarle? Interessante, in questo tempo di incertezza, è la voce di Lucia Vantini che in una d... leggi tutto
Vent’anni fa veniva istituita la giornata Giornata Onu per i diritti dei migranti. Ricorre il 18 dicembre, ma quest’anno la pandemia è stata un po’ come la neve e ha ricoperto tutto il mondo di uno strano silenzio. Di pace, un po’ meno. In questi giorni così vicini al Santo Natale, però, «La pandemia non deve farci dimenticare altre situazioni drammatiche, quali le violenze e gli abusi sulle persone migranti, perché come ci ha ricordato il Papa nessuno si salva da solo», afferma padre Fabio Baggio, Sottosegretario della Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano, nell’intervista a Vat... leggi tutto
In questi giorni, alle prese con nuovi dpcm e revisioni in vista del Natale, la Giornata mondiale dei diritti umani sembra essere passata in secondo piano. Una mancanza che si nota nei giornali e nei telegiornali. Ma anche nelle recenti regole per arginare la pandemia e nei nuovi progetti di ripresa, dei quali parliamo anche nell’ultima newsletter. In questo strano periodo, però, non sono solo i diritti delle donne, dei giovani e delle persone in difficoltà, ad essere repressi. Ma quali altre violazioni avvengono? E verso chi? Verso la giustizia, verso dei genitori offesi, verso un popolo che sta subendo una vergognosa repressione: il popolo egizio. Al governo dittator... leggi tutto
L’attenzione e l’impegno per l’eliminazione della violenza contro le donne va oltre il 25 novembre. Lo esprime bene Un Women con la nuova campagna di 16 giorni di attivismo contro la violenza di genere - dal 25 novembre al 10 dicembre. Due settimane che ruotano intorno a quattro concetti chiave: aumentare i fondi, soprattutto ai centri per le donne in fuga dalla violenza; prevenire, con politiche di tolleranza zero; dare risposte concrete alle vittime; raccogliere i dati. In tutti i paesi, perché in fondo non esistono paesi sicuri. Solo in Italia le richieste di aiuto sono aumentate del 55% nel periodo del lockdown, in Francia la violenza è cresciuta del 30%,... leggi tutto
Oggi l’online è una piazza, una stanza sempre più fisica e reale. Perché solo in questi spazi sono permessi incontri e ritrovi. E proprio in questi spazi ogni giorno nascono nuovi gruppi e nuove community sempre più utili e interessanti. Notevole è la storia di Career Leadhers. Partita da una rubrica su Linkedin, è diventata in poco tempo una piattaforma che si rivolge a donne di tutte le età ed esperienza lavorativa, che siano pronte a crescere, a migliorarsi e a spronarsi a vicenda per raggiungere i propri risultati personali. La rubrica è “Storie di donne d’ispirazione” dove, da quasi due anni, Federica Sega... leggi tutto
Alla vigilia del Tempo del Creato, lo scorso settembre, Papa Francesco ha emesso una profonda intenzione di preghiera affinché le risorse del pianeta non vengano saccheggiate, ma condivise in modo giusto e rispettoso. Da sempre l’impegno del papa sull'emergenza climatica non ha eguali. In seguito allo stop e alla ripartenza imposte dalla pandemia si può dire sia addirittura aumentato. Ma è un’impresa che non può compiere da solo. Oggi, soprattutto, ha bisogno dell’impegno di tutti i membri della comunità cattolica mondiale. Nella risposta al coronavirus, i governi hanno investito il doppio dei soldi nei combustibili fossili rispetto alle... leggi tutto
Khitam Al-Saafin, presidentessa dell’Unione dei Comitati delle Donne Palestinesi, è stata arrestata la mattina del 2 novembre nella sua casa a Beitunia. L’Unione dei Comitati è un’organizzazione di donne, attiva su tutto il territorio palestinese, che da 40 anni opera per promuovere una reale parità di genere e un rafforzamento del ruolo della donna in Palestina dal punto di vista sociale, economico, politico e legale. Inoltre, Khitam Al-Saafin e tutta l’Unione portano avanti un intenso lavoro di attivismo contro l’illegale occupazione israeliana. In realtà, non è la prima volta che l’Unione dei Comitati delle Donne Pal... leggi tutto
Con i numeri e i contagi in continuo aumento è difficile pensare a quella ripartenza di cui si parlava solo un mese fa. Eppure è di nuovo il momento di far prevalere saggezza e prudenza, per limitare la crescita esponenziale dei contagi. Ci siamo già passati. Tutto questo è già successo e se è sempre difficile prendere le giuste decisioni a livello governati e decidere cosa è giusto fare, dovrebbe essere almeno più chiaro cosa non fare. Non indire un nuovo lockdown. Non fare gestire la crisi a task-force di soli uomini. Non far pesare tutto questo, ancora, solo sulle donne. In questo anno particolare, in cui la maggior parte delle att... leggi tutto
Pagina 1 di 17

CHI SIAMO

Il Centro di Comunicazione Combonifem è un stato costituito a Verona dalle Suore missionarie comboniane nel 2008.

Attraverso una rivista, un sito web e social media correlati promuove la dignità di ogni persona nel rispetto delle differenze di genere, di cultura e di religione, per far crescere società inclusive attente al bene comune.

Il nome stesso, “Comboni-fem”, esprime il valore della prospettiva femminile nella comunicazione ...

 

Leggi Tutto

Instagram

FACEBOOK POST

YOU TUBE

All for Joomla All for Webmasters
Utilizziamo i cookies per facilitare una migliore esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione riteniamo confermato il tuo assenso. Clicca qui per sapere di più sulla policy.